Cacciari, Albertini, e la convention del 27 novembre al Teatro Parenti

cacciari impiccione pd milano

Ieri sull'Espresso Massimo Cacciari ha proseguito il suo lavoro ai fianchi del PD verso le elezioni comunali 2011 a Milano, proseguendo a spingere Gabriele Albertini - già sindaco in passato - a una candidatura in FLI. Cacciari spesso in questi mesi ha sostenuto una tesi che lascia perplessi molti elettori di centro-sinistra.

La sintesi del Cacciari-pensiero è: Giuliano Pisapia, legittimo vincitore delle primarie, non può farcela contro Letizia Moratti (ma perché verrebbe da chiedergli? Da cosa trae questa certezza?). Motivo per cui le opposizioni devono convergere più o meno apertamente verso un candidato moderato: nel caso, l'ex sindaco Albertini.

Da lì, le voci di "patto di desistenza", smentite da Filippo Penati, e certe dichiarazioni - titolava Affari Italiani "Albertini sindaco, togliamo l'appoggio a Pisapia" firmato Mariapia Garavaglia, da mangiarsi la lingua. Intanto però, prendete nota: il 27 novembre al Teatro Parenti c'è il Centro di Formazione Politica del filosofo veneziano che organizza un incontro dal quale potrebbe uscire qualcosa di interessante

È l'unica vera scuola di formazione dove i leader non vanno a fare il comizietto, ma dove c'è scambio e studio vero. Quest'anno la nostra winter school cade in una fase particolare, e così il 27 al Teatro Parenti abbiamo invitato Montezemolo con Albertini, Casini, Rutelli e Benedetto Della Vedova in rappresentanza di Fini"

Nomi caldi, in queste settimane: ad aver tempo sarebbe da farci un salto, magari è la volta buona che Albertini si decide.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: