Spostamento in treno fra capoluogo e aeroporto: a Milano e Roma i prezzi più elevati d'Europa

malpensa expressUna parte molto interessante anche se marginale di Pendolaria, l'annuale rapporto di Legambiente sulla situazione (spesso drammatica) dei pendolari italiani, è la sezione riguardante il costo dei biglietti per gli spostamenti in treno fra i capoluoghi e gli aeroporti di riferimento. In Europa le città dove il viaggio in treno è più costoso sono Roma e Milano.

Se si esclude Linate, un vero fiore all'occhiello raggiungibile direttamente e comodamente in bus con un biglietto di ATM, per raggiungere Malpensa e Orio al Serio, aeroporti da dove partono i low cost, il prezzo è spropositato. Il Malpensa Express, da Milano Cadorna, costa 11 euro solo andata e 14,50 euro andata e ritorno per 29 minuti di percorrenza in treno. Per un totale di 50 km. Col Malpensa Shuttle si risparmia: il costo è di 7,50 euro per andata e 12 euro andata e ritorno.

Orio al Serio non è più economico. Si può raggiungere in bus e costa 10 euro solo andata e 16 euro andata e ritorno, la tratta è di poco meno di 50 km.

Secondo il rapporto di Legambiente, all'estero viaggiare in treno verso l'aeroporto di riferimento è assai più economico. A Berlino il costo di raggiungimento del principale aeroporto è di 2,80 euro; a Monaco di Baviera 2,40 euro. Rispettivamente le tratte sono di 23 e 37 km. Va meglio che in Italia anche in Spagna. A Madrid il prezzo del biglietto è di 2 euro per 18 km; a Barcellona 3 euro per 15. Anche raggiungere gli aeroporti di Londra e Glasgow in treno/metropolitana ha un costo minore: 5,10 e 3,15 euro.

Penso che i costi esorbitanti delle tratte aeroporto - città siano una peculiarità tutta italiana. Roma non è da meno di Milano: il servizio ferroviario diretto costa 14 euro per 32 km. Perché questi costi folli?

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: