Concorsi di Bellezza - La Curia boccia Miss Duomo

Miss Duomo
C'era tempo fino la 31 di gennaio per iscriversi. Sulla home page del sito ufficiale in tre righe sono riassunte le richieste fatte alle aspiranti (comprese tra i 14 e i 30 anni).


Miss Duomo di Milano è il concorso che costituisce per le concorrenti dotate di talento, volontà, personalità e attitudine un trampolino di lancio nel campo della moda della pubblicità e dello spettacolo, settori che necessitano di volti e personaggi nuovi ed interessanti.

Una vetrina nuova per le numerose ragazze che sognano il mondo della moda, ma come si usa dire "gioca con i fanti e lascia stare i santi", tanto che la Curia aveva annunciato battaglia contro il progetto ideato dall'agenzia John Cooper, accusata di unira in modo troppo irriverente sacro e profano.

Monsignor Luigi Manganini non aveva avuto mezze parole "Andiamo subito per le vie legali con un esposto. Abbiamo immediatamente riunito il consiglio della Veneranda Fabbrica per tutelare il nome e l’immagine del Duomo. Non si può associare questa parola ad alcun tipo di concorso, tanto meno se trattasi di concorso di bellezza”.

Per partecipare alle preselezioni del concorso è anche necessario il versamento di una somma pari a 250€, cosa che non è passata inosservata nel corso della polemica. Come si legge su Repubblica, per Manganini non è chiaro se si tratti di una truffa ai danni del Duomo o delle ingenue persone attirate dalla promessa di un successo mediatico, ma chi ha organizzato questa iniziativa è certo uno scriteriato.

Nessuna benedizione quindi per le future Miss...

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: