Milano Sound: una settimana di concerti a Milano dal 28 gennaio al 5 febbraio

concerti milano settimana prossima

Venerdì, giorno di rubrica Milano Sound: cerchiamo un po' di scoprire quali sono i concerti più interessanti da stasera fino a venerdì prossimo. Settimana scorsa, piatto ricco: Ligabue col tour nei teatri, i giganteschi Godspeed You! Black Emperor al Live Club e il James Taylor Quartet al Blue Note.

Avviso ai naviganti: qui cerchiamo sempre di scremare un po' l'offerta, effettivamente molto vasta. Per un elenco completo date un'occhiata a Rockol che mi sembra ben aggiornato e ordinato. Primo appuntamento che vi segnalo, una reunion curiosa, quella degli Champagne Molotov.

Mai sentiti? Sono il primo gruppo in cui militò Enrico Ruggeri negli anni settanta, i componenti del gruppo hanno delle bio interessanti, se siete appassionati della musica di quel periodo. Si ritrovano stasera al Rock & Roll Milano di via Bruschetti 11. Altre info sulla pagina Facebook dell'evento: ingresso gratuito.

Dopo l'esperienza con gli Champagne Molotov, Ruggeri mise in piedi i Decibel. Nel 1980 registrarono uno dei miei album preferiti di sempre, Vivo da Re. Proseguiamo: sempre stasera ci sono i Quintorigo al Leoncavallo, ingresso con sottoscrizione a 7 euro.

Mercoledì al Live Club di Trezzo invece delle vecchie glorie dall'Irlanda: Thin Lizzy. Autori di piccoli grandi classici della storia del rock - Boys are back in town, per dirne uno - sono in attività dal 1969, malgrado la morte nel 1986 della colonna portante del gruppo, Phil Lynott. Biglietti carucci: 35 euro.

Giovedì invece all'auditorium c'è Luis Bacalov (biglietti da 20,70 a 30,65 euro): compositore di colonne sonore da Oscar - quella del Postino di Troisi - Bacalov, leggo su Milano da Bere si cimenterà in

una serata dedicata alle sonorità del Sud America. Torna a dirigere l'orchestra laVerdi il maestro Luis Bacalov, famoso per aver composto la colonna sonora de Il postino (1994) di Massimo Troisi. In programma musiche dello stesso Bacalov, Aaron Copland, Silvestre Revueltas, Alberto Ginastera. Al pianoforte, Simone Pedron

Quindi, niente soundtrack da noir italiano anni '70: per dire un film di cui Bacalov firmò la colonna sonora di quell'epoca, come non citare quel capolavoro che resta - anche quarant'anni dopo - Milano Calibro 9 di Fernando di Leo.

E ora qualcosa di completamente diverso: i Lombroso, per esempio, che saranno il 1° febbraio alla Casa 139, ingresso con tessera Arci. L'ultimo album l'ho ascoltato un po' negli scorsi mesi, non è affatto male: potrebbe essere una serata carina - ingresso a prezzo popolare, cinque euro. Poi un gruppo di cui ho letteralmente consumato gli album negli anni del liceo: i Pennywise suoneranno infatti all'Alcatraz di via Valtellina giovedì 3 febbraio.

I Pennywise sono uno storico gruppo punk hardcore californiano nato sul finire degli anni ottanta e sopravvissuto a tragedie e vari cambi di line up: altre info le trovate su Last.fm. Biglietti a 22 euro più prevendita, ma il gruppo spalla potrebbe addolcire la spesa: sono i Real McKenzies.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: