Pausa pranzo a Milano: gli specialisti secondo Visintin

pausa pranzo milano due

Tempo fa anche noi ci eravamo cimentati nel metter giù una mappa dei luoghi da pausa pranzo a Milano: nel lontano 2007 Malfoy ci aveva detto la sua, l'anno dopo Chikatetsu aveva esposto lo scespiriano dilemma tra schiscetta e ristorante, io avevo detto la mia qualche mese fa.

Nel mezzo tante recensioni di baretti, pizzerie, e tutto quanto aiuta a pranzare senza perdere troppo tempo. Ieri l'ottimo Valerio Visintin del Corriere ha pubblicato sulle pagine di ViviMilano la sua mappa dei dieci specialisti della pausa pranzo in città

Una Nouvelle Vague di ristorantini che onorano la pausa pranzo, per piccina che essa sia, relegando coraggiosamente in sottordine la cena. Ne ho scovati e scelti 10, di discreta o ottima qualità. Alcuni hanno meritato la vetrina in quanto precursori di questa svolta ideologica (Tagiura e Bottiglieria da Pino). Altri, al contrario, sono di conio recente (Delicatissimo, Viel...). Altri ancora (per esempio, il Triennale Caffè) si segnalano per un partcolare feeeling con la bella stagione. Tutti e 10, però, sono attraversati da una preziosa vocazione: il buon senso

Ecco i dieci nomi e i relativi indirizzi: Dulcis in fundo, in via Gianfranco Zuretti 55, Emiliana Tortellini in via Ariberto 17, la Bottiglieria da Pino in via Cerva 14, il Triennale Caffè Design in viale Emilio Alemagna 6, il Tagiura in via Tagiura 5, il Frutteto Viel in via Sciesa 2, Da Teo in corso Como 3, Delicatissimo Fine Food in via Thaon Di Revel 3, Il Bacaro del Sambuco in via Monte Napoleone 13 e infine Pepe in corso San Gottardo 41.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: