Parcheggi in Città Studi, i procedimenti e i ritardi

scale via porporaAnni fa visitai un palazzo in via Ampére: sarà stato il 2007, la situazione era più o meno quella che si racconta su ChiamaMilano. Un disastro: il cantiere del parcheggio aveva danneggiato pesantemente le residenze, c'erano crepe ovunque, in alcuni casi mezzi crateri. Oggi leggo sul Corriere che complessivamente i cantieri di tre parcheggi in Città Studi hanno accumulato ritardi per vent'anni e il finale non è certo dietro l'angolo

Due inchieste della Procura (domani arriverà la decisione su un rinvio a giudizio). Una causa civile milionaria (i palazzi intorno al «buco» sono da anni solcati dalle crepe). E poi «scambi» di lavori tra varie aziende per crisi finanziarie, fallimenti, ricorsi. Succede tutto lì, tra largo Rio de Janeiro e via Bazzini, dietro piazza Piola. Appena un chilometro quadrato, la zona di Milano più ristretta e allo stesso tempo più tartassata dalla costruzione di cinque parcheggi sotterranei (...) A guardarli nell'insieme, i cantieri, il risultato è questo: tre progetti hanno accumulato un totale di oltre vent'anni di ritardi; due (quelli su cui indaga la Procura) non si può neppure stimare se e quando si faranno. Una relazione interna del Comune traccia oggi una dettagliata fotografia del «disastro parcheggi» in Città Studi.

Se in via Ampére i lavori sarebbero fermi da cinque anni - sempre a quanto leggo sul Corriere Milano - i cantieri di piazza Bernini e largo Rio de Janeiro sono bloccati dal 2008.

ps: la foto sembra che c'entri poco con Lambrate, ma sono le scale di un bel palazzo anni trenta, all'angolo tra via Fratelli Fossati e via Pacini.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: