MilanoSport in crisi, in vendita impianti come il Crespi, il Cappelli-Sforza e il Washington-Caboto… declino o rilancio?

Piscina Cozzi

Da ex-frequentatore della piscina di via Giovanni da Procida sono rimasto un po' così leggendo il breve pezzo di ieri di Andrea Senesi sul "Corriere della Sera", MilanoSport, la società per azioni creata dal Comune per gestire gli impianti sportivi meneghini scricchiola. E se è da tanto che si conoscono i debiti che la gravano adesso inizia pure a cadere a tocchi.

L'assessore allo Sport Rizzi assicura che la volontà del Comune è quella di rilanciare la spa con vendite mirate, intanto nel programma elettorale del sindaco Moratti non troverete traccia della parola MilanoSport (e lo scrive il "Giornale"!), a dimostrazione di quanto sia delicata la questione.

Intanto negli impianti superstiti arrivano ventitré defibrillatori come annunciato dall'assessore alla Salute Landi (fonte: "la Repubblica") durante la cerimonia di consegna degli apparecchi alla piscina Cozzi (nella foto in alto). Nel frattempo i centri messi all'asta – il Crespi, il Cappelli-Sforza e il Washington-Caboto – aspettano compratori.

Foto | Sandra Cohen-Rose & Colin Rose by Flickr

  • shares
  • Mail