Tappezzeranno Milano di Strisce Blu

Ci siamo abituati gradualmente ai posteggi a pagamento, prima solo nel centro storico, poi via dopo via nelle vicinanze allargandosi a raggiera fino a coprire oggi il 40% del territorio comunale, prevalentemente all'interno della circonvallazione.

Una delibera comunale di ieri, appoggiata sia da maggioranza che da opposizione, ha deciso che non basta, presto il 70% delle strade milanesi ospiteranno strisce blu e strisce gialle per i residenti, anche nelle periferie. Non si procederà dal centro verso la periferia a cerchi concentrici, ma si inizierà dalle zone coperte dalla metropolitana (le più ghiotte secondo delle ricerche del comune per via dei pendolari che vi parcheggiano per recarsi in centro).

A partire dal 2007, le zone coperte dalle strisce a pagamento raggiungeranno ad Ovest Gambara, Bande Nere, Primaticcio, Inganni, Bisceglie, QT8, Lampugnano, Uruguay, Bonola, San Leonardo, Molino Dorino; a Nord, da Loreto a Sesto Marelli (linea 1); a Sud-Est da Brenta a San Donato(linea 3), lungo il corso della linea 3; a Sud nelle zone Romolo, Famagosta, Abbiategrasso (linea 2).

Ridurre la congestione e tutelare i residenti sono le intenzioni, anche se la sensazione complessiva che ha il cittadino è che qualsiasi servizio stia diventando a pagamento. Per incentivare le persone a prendere i mezzi pubblici, si utilizza una tecnica che ricorda il medioevo: i dazi.

Ringrazio Fazen per la splendida foto trovata su Flickr.

  • shares
  • Mail
55 commenti Aggiorna
Ordina: