Sciopero generale 6 maggio: hai scioperato? Raccontaci

sciopero generale 6 maggio hai scioperatoOggi è venerdì 6 maggio, uno sciopero generale dovrebbe fermare Milano e l'Italia. Le motivazioni dello stop ve le ho spiegate nel post di ieri, gli orari dei disagi dei mezzi pubblici anche, ma è sempre meglio ripeterli, casomai qualcuno se li fosse persi: le fasce orarie variano a seconda del tipo di trasporti interessati.

Probabili disagi dalle 10 alle 14 per il trasporto aereo, dalle 14 alle 18 per il trasporto ferroviario, dalle 18 alle 22 per quanto riguarda lo sciopero ATM e mezzi pubblici a Milano. Ok: fin qui tutto a posto. Del corteo che parte alle 9 di stamattina da Porta Venezia lo sapete? Ora lo sapete. E possiamo parlare d'altro...

Quante persone che conoscete oggi hanno scioperato? Quante persone che conoscete andranno al corteo che parte da Porta Venezia della CGIL? Quante persone conoscete che hanno ancora voglia di esercitare - o semplicemente possono esercitarlo - questo diritto? Ecco. Adesso la questione cambia.

Ognuno parla dalla propria cornice, parla dal punto in cui è inserito nel tessuto umano. Io sono inserito negli under 30 fortunati che dalla precarietà sono riusciti a tirare fuori più mestieri e viverci più che decorosamente, in un settore particolare che è l'editoria.

Ma sono un'eccezione fortunella, lo vedo nel giro delle mie amicizie: c'è chi ha passato qualche anno di università con me, chi magari c'è rimasto ancora più tempo, c'è chi è andato e tornato dall'estero e non ha avuto e ha ora le mie stesse possibilità. Sono la maggior parte, purtroppo.

La vostra prospettiva ovviamente sarà diversa, farete altro: sarete splendidi/e quarantenni con figli a carico, giovani/e impiegati/e di banca single, o che ne so, sviluppatori software omosessuali, art director barbuti che girano in fissa, agenti immobiliari sovrappeso in completo Oviesse, grafici appassionati di street art, impiegati nella GDO, impiegati statali, quadri intermedi, dirigenti con molto tempo libero da passare su un blog - continuate pure, ci mancherebbe! - direttori editoriali con un occhio aperto sul web e l'altro sul timone, sarete l'ufficio stampa di qualcuno che si cerca e si trova qui.

Sarete madri di figli piccoli, medi, adolescenti, o già grandi, o donne che non riescono a tenere insieme lavoro e maternità, oppure donne che ci riescono benissimo, sarete universitarie bellissime e perditempo, teenager che capitano qui cercando il concerto di Justin Bieber e rimbalzano via in un nanosecondo. Sarete pensionati, liceali, sarete davvero qualunque cosa: per cui avete tutta una serie infinita di prospettive che io manco mi posso sognare di notte, anche se vorrei molto.

Credetemi quando vi dico: non ho mezzo amico, parente, lontano conoscente che oggi scioperi davvero. Forse un amico e compagno dell'università che adesso lavora in CGIL, a meno che il senso del dovere disumano non lo trattenga al lavoro in un paradossale autocrumiraggio: ma non credo che valga, visto che per la CGIL ci lavora.

Vi faccio tre domande, qui sotto le mie risposte: se vi va rispondete nei commenti allo stesso modo, per punti. Parto io, ok?

A) Oggi scioperi?

No, oggi non ho scioperato.

B) Quante persone conosci che oggi sciopereranno?
Nessuna, forse una è andata al corteo.

C) Riformulo: quante persone conosci che oggi sciopereranno, e possono scioperare?

Pochissimi nel giro delle mie amicizie - semplificando: under 30 con scolarità medioalta - ha contratti a tempo indeterminato, quei pochi non hanno comunque scioperato.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: