Torna il Carroponte a Sesto: l'oasi culturale nell'ex area industriale Breda



Un tempo era uno spazio interamente votato alla produzione e al lavoro. Oggi, grazie al prezioso lavoro del Comune di Sesto e dell'Arci di Milano, quello stesso spazio è stato “riconvertito” a spazio aggregativo a forte vocazione culturale. Il “parco rottami” della Breda è diventato, da due anni a questa parte, il Carroponte, un'area che sfrutta lo spazio (delimitato dallo scheletro della struttura senza le coperture) per numerose attività culturali e d'intrattenimento come concerti, spettacoli teatrali e attività per bambini.

Il Carroponte, nelle intenzioni di Arci, confermato come organizzatore grazie all'ottimo lavoro dell'anno scorso, è la location che sostituisce di fatto la cascina Monluè che ha perso da tre anni la sua funzione aggregativa di “promozione culturale”. E se l'anno scorso è stata una scommessa vinta, quest'anno l'obiettivo è superare i 100.000 spettatori, allargando l'utenza anche a famiglie e bambini, grazie a numerose proposte quotidiane da fine maggio a settembre. Emanuele Patti, presidente di Arci Milano, ci tiene a precisare che il Carroponte “non è un eventificio, ma un posto dove affinare gusti e ascolto attraverso proposte non convenzionali”.

Ci sarà il teatro (Ascanio Celestini e il festival di teatro Dionisi Mixitè dal 29 giugno al 3 luglio) e i concerti di musica etnica (Natasha Atlas e Khaled, che si esibirà all'interno di “Extrafesta” di Radio Popolare il 14 maggio, che torna dopo anni di assenza). La struttura conta due palchi; quello grande all'estremità dell'area, e il secondo, sul prato, per i concerti minori, studiato per un attutire l'impatto acustico. Da quest'anno si aggiunge lo spazio So-stare, realizzato in collaborazione con il comune di Sesto, dove saranno numerose le attività aggregative, svincolate dall'area concerti, e sempre ad ingresso libero, come laboratori didattici per bambini, laboratori di cucina, ma anche presentazioni di libri.

Inoltre, cosa non da poco, la presenza dell'Arci assicura l'ingresso libero alla maggior parte dei concerti e, in caso contrario, prezzi calmierati anche per i nomi di richiamo (i concerti di Caparezza (9 luglio), Ludovico Einaudi (28 giugno), Nofx (16 agosto), Fabri Fibra (8 settembre) e Niccolò Fabi (30 agosto), Calibro 3 (14 giugno), Mannarino (23 luglio) non superano i 15€.

Carroponte
Via Granelli, Sesto.
Info: 345,678910

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: