Elezioni Comunali 2011, i cinque migliori video dei candidati a Milano

Lo si sente dire da un po' di tempo che queste elezioni comunali 2011 sono tra le più agguerrite e combattute, nonché tra le più incerte, della storia democratica della città di Milano.

E in effetti, tra lo scandalo dei manifesti, i libretti propagandistici, il calcio-balilla, la letterale invasione delle piazze con comizi, concerti e affini o i vari flashmob, questa campagna elettorale è stata finora una battaglia all'ultimo sangue, aperta all'uso di qualsiasi arma, internet compreso ovviamente.

Ed è proprio sul campo virtuale della rete, più in particolare nell'arena di Youtube, che i candidati hanno dato il meglio di sé, sfoderando video e chicche bipartisan veramente imperdibili. Seguiteci dopo il more per scoprire questa favolosa classifica e, ovviamente, mandateci i vostri suggerimenti se avete qualche cavallo vincente da candidare!

ps: qui sopra una specie di bonus track, anche se non delle elezioni comunali milanesi: Paolo Pillitteri, Sindaco di Milano dal 21 dicembre 1986 al 1° gennaio 1992 in uno spot elettorale per le Politiche del 1992

Come tutte le classifiche che si rispettino, partiamo dalla quinta posizione: aggiudicata al meraviglioso video di Pietro Tatarella, candidato nelle liste del Pdl, che tenta di sbalordire i suoi potenziali elettori con effetti speciali degni di un kolossal hollywoodiano. Voto 8 per il coraggio.

Al quarto posto si piazza la grande Letizia, sindaco uscente, che con un video dai toni pacati, girato in macchina per le vie del centro in compagnia di Red Ronnie, curatore personale della sua immagine, tenta di addolcire il cuore dei milanesi raccontando il suo rapporto con le fiabe più famose di tutti i tempi.Voto 9 per la tenerezza.

E ora tocca all'attesissimo podio, a cominciare dal terzo posto, conquistato da un video eclatante, una piccola perla trash a sostegno di Pisapia. Voto 9,5 per l'incredibile senso del grottesco: semplicemente agghiacciante.

Eccoci finalmente ai primi due, due autentici campioni che si giocano la prima posizione praticamente alla pari, tanto che stabilire la superiorità dell'uno piuttosto che dell'altro è stata molto dura e, probabilmente, non sarà condivisa da tutti. Sta di fatto che il pari merito non esiste, e così ecco i verdetto: al secondo posto di questa speciale classifica se lo aggiudica il monumentale Mangoni, con un video berlusc-style che fa commuovere. Voto 10 per "la madre di batman".

Mentre il campione dei campioni, seppur distanziando di pochissimo i grande Mangoni, è Stefano Boeri, che prendendo in prestito un'idea di Beppe Grillo di uno spot del 1987 ci regala uno dei momenti più belli della campagna elettorale, uno spot telepatico che muovendosi tra un clima da horror e l'autoironia si aggiudica il primo posto. Voto 10+, per il genio, vale a dire per la fantasia, l'intuizione, la precisione e la velocità di esecuzione!

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: