Elezioni comunali Milano 2011, il pagellone di Nomfup e la campagna di Letizia Moratti

paura e disgusto comunali 2011Alle campagne elettorali dei candidati in corsa verso Palazzo Marino per i quali voteremo domani, domenica 15 e lunedì 16 maggio, abbiamo dedicato ampio spazio. Oggi leggo su Europa un pagellone delle campagne di molti dei candidati in corsa per le amministrative 2011.

L'ha stilato nomfup - un blog collettivo sulla comunicazione politica molto ben fatto, se non lo conoscete dateci un'occhiata - si parla naturalmente anche di Milano. Al centro, punti focali: i manifesti di Roberto Lassini sulle fantomatiche Br nelle procure, e l'infamante affondo finale di Letizia Moratti

La campagna
Horribile dictu, ma la campagna che ha segnato – in negativo, certo – queste elezioni amministrative è stata quella di Roberto Lassini a Milano, i manifesti canaglia sulle Br. L’intera narrativa politica nazionale si è intonata attorno ai poster contro i giudici di Milano. Piano piano si è capito che – un po’ come capitò negli anni ’90 con i misteriosi Fozza Itaia – non era solo una coltellata mediatica, ma una strategia elettorale, di cui l’affondo di Letizia Moratti su Giuliano Pisapia è stata la finalizzazione.

Vediamo cos'altro è venuto fuori su Milano dopo il salto.

Poi, sempre a proposito della campagna elettorale dell'attuale primo cittadino:

Il fiasco
Letizia Moratti, senza dubbio. Campagna a tantissimi zeri, tra consulenti, partiti, ministri, premier e testimonial. Con Red Ronnie sempre dietro a filmarla mentre si aggira in macchina per la città, mostrando orgogliosa giardinetti e infrastrutture, da dietro il vetro dell’auto. Fino al caso di scuola del negative campaign nel faccia a faccia di Sky, chissà che non ci sia una manina di qualche spin doctor americano dietro a quell’affondo sul filo del gong. Se vince è perché doveva, niente valore aggiunto. Se perde è perché ha sbagliato davvero tutto.

Infine, Milano compare anche nei momenti cult

Momenti cult
La stretta di mano mancata tra il sindaco uscente di Milano e Pisapia. Da Sky direttamente alla rete, vitalissima. L’hashtag #Morattiquotes su Twitter.

Chiudo: domani si vota, se non avete già tutto pronto o avete qualche dubbio rileggetevi la guida al voto di 02blog.

Ps: se l'immagine del post vi ha incuriosito, è la copertina di un libro mica male. Fear and Loathing on the Campaign Trail '72 di Hunter S. Thompson, una raccolta di articoli usciti su Rolling Stone durante la campagna per le presidenziali americane del 1972.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: