Unioni gay, la Chiesa valdese di Milano benedirà domenica 26 giugno la prima coppia della città

Arcigay bandiera

Su queerblog dieci mesi fa avevano già anticipato la storica apertura della Chiesa valdese – che non unisce in matrimonio, a differenza di quella cattolica ma benedice le unioni – nei confronti di coloro che "vogliono testimoniare di fronte a Dio e alla loro comunità di fede il loro impegno a un percorso di vita insieme", senza guardare al loro sesso.

Troverete sui media stamattina titoli come "Un matrimonio gay? Domenica a Milano con il rito valdese" ("Libero") oppure la cerimonia meneghina divulgata come la prima nel nostro Paese ("Vanity Fair"). Ci risulta invece che la prima unione tra due persone dello stesso sesso sia avvenuta in aprile a Trapani tra due donne tedesche ("Repubblica - Palermo").

Ci siamo dimenticati poi Maria Vittoria Longhitano? Il 21 maggio ha unito a Cormano (Mi) due coppie gay; i ragazzi di queerblog le hanno anche fatto un'interessante intervista (la trovate cliccando qui). Si trattava in quel caso di una benedizione secondo il rito della Chiesa vetero cattolica. I nomi degli sposi milanesi di domenica 26 maggio? Ciro e Guido.

Foto | Edoardo Costa by Flickr

  • shares
  • Mail
31 commenti Aggiorna
Ordina: