Censimento Istat 2011, il Comune di Milano cerca rilevatori

censimento milano 2011 censimento nazionale 2011Ma voi lo sapevate che a ottobre c'è il Censimento 2011? Ne fanno uno ogni dieci anni, l'ultimo è stato nel 2001, quindi fate i vostri conti. La buone notizia è che se siete in cerca di lavoro, il Comune di Milano e l'Ufficio Comunale di Censimento del Settore Statistica e S.I.T. cercano rilevatori.

Insomma, persone che vadano in giro - ma non solo, leggete il bando dopo il salto - per il 15° Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni, che si svolgerà da ottobre 2011 a giugno 2012. Requisito segnalato sul sito del Comune è il diploma di scuola secondaria di secondo grado, oltre alla partecipazione alle riunioni di formazione.

Per presentare la domanda avete tempo fino al 18 luglio 2011, trovate tutte le informazioni nel pdf con il bando sul sito del Comune. Lo trovate integrale anche dopo il salto, se invece volete saperne di più sul 15° censimento della storia d'Italia - il primo fu nel 1861 - tutto sul sito Istat.

COMUNE DI MILANO SETTORE STATISTICA E S.I.T.
COMUNE DI MILANO- 15° CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI
(ottobre 2011 – giugno 2012)

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER SOLI TITOLI FINALIZZATA ALLA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA DI RILEVATORI

Il Comune di Milano intende procedere alla selezione pubblica finalizzata alla formazione di una graduatoria di rilevatori da utilizzare nell’Ufficio Comunale di Censimento (UCC) del Settore Statistica e S.I.T., per svolgere le attività del 15° Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni, come previsto da Deliberazione della Giunta Comunale n. 1491, PG 293764/2011 del 06/05/2011, ad oggetto: “Linee di indirizzo relative al 15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni”.

La rilevazione censuaria è indetta ai sensi dell’art. 50 del Decreto Legge 31 maggio 2010 n. 78, convertito con modificazioni in legge 30 luglio 2010 n. 122, è regolata dal Piano Generale di Censimento e da successive circolari ISTAT e si svolgerà da ottobre 2011 a giugno 2012.

L'Amministrazione Comunale garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro così come previsto dal D. Lgs. 11/4/2006, n. 198 “Codice delle pari opportunità tra uomo e donna a norma dell’art. 6 della Legge 28 novembre 2005, n. 246".

Ai rilevatori potranno essere assegnati compiti di rilevazione nel territorio del Comune di Milano, ovvero attività di inserimento e revisione dati (back office) da svolgere presso i Centri Comunali di Raccolta (CCR) individuati a tal fine. Le mansioni verranno distribuite e suddivise tra i rilevatori nel rispetto delle esigenze organizzative e delle necessità dell’UCC del Settore Statistica e S.I.T..

Come indicato nel Piano Generale del 15° Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni (del. Presidente dell’Istat, 18 febbraio 2011), i compiti complessivamente attribuibili ai rilevatori sono i seguenti:

- partecipare alle riunioni di formazione; - gestire quotidianamente, mediante uso del Sistema di Gestione della Rilevazione predisposto dall’ISTAT, il diario della/e
sezioni di censimento a ciascuno di essi assegnate dal coordinatore di riferimento o dal responsabile dell’UCC;
- effettuare la consegna dei questionari da compilare alle convivenze, nonché alle famiglie iscritte nella Lista Anagrafica Comunale (LAC) nei casi di mancato recapito tramite spedizione diretta;
- eseguire i solleciti alle unità di rilevazione non ancora rispondenti rispettando tempi e modalità definite dal coordinatore di riferimento o dal responsabile dell’UCC;
- provvedere al recupero dei questionari presso le famiglie non ancora rispondenti, tenendo conto degli orari di presenza dei componenti nel domicilio e fornendo loro informazioni su finalità e natura obbligatoria della rilevazione, nonché assicurando loro assistenza alla compilazione del questionario, ove richiesta;
- coadiuvare i coordinatori e l’altro personale dell’UCC nella gestione dei Centri Comunali di Raccolta;
- rilevare gli edifici e le abitazioni non occupate, nonché le persone abitualmente dimoranti nel territorio del Comune, ma non comprese nella LAC, tenendo conto degli orari di loro presenza nel domicilio e offrendo loro assistenza alla compilazione del questionario, ove richiesta;
- provvedere alla revisione dei dati contenuti nei questionari e alla compilazione dei riquadri di propria pertinenza in essi contenuti;
- segnalare al coordinatore comunale o al responsabile dell’UCC eventuali violazioni dell’obbligo di risposta ai fini dell’avvio della procedura sanzionatoria di cui all’art. 11 del D. Lgs. 6 settembre 1989, n. 322 e successive modificazioni;

COMPITI DEI RILEVATORI

- svolgere ogni altro compito loro affidato dal responsabile dell’UCC o dal coordinatore. I compiti di cui sopra potranno essere modificati e integrati da eventuali disposizioni ISTAT e/o da esigenze organizzative dell’UCC
del Settore Statistica e S.I.T..

Nell'espletamento dell'incarico ricevuto sarà fatto divieto ai rilevatori di svolgere, nei confronti delle unità da censire, attività diverse da quelle proprie dei Censimenti e di raccogliere informazioni non contenute nei questionari di rilevazione.

I rilevatori sono vincolati al segreto statistico ai sensi dell'art. 8 del D. Lgs. 6 settembre 1989, n. 322 “Segreto di ufficio degli addetti agli uffici di statistica” e sono soggetti, in quanto incaricati di un pubblico servizio, al divieto di cui all'art. 326 del codice penale “Rivelazione ed utilizzazione di segreti di ufficio”.

Il rilevatore, le cui inadempienze pregiudichino il buon andamento delle operazioni censuarie, potrà essere sollevato dall'incarico.

I rilevatori, nell’espletamento delle loro attività, dovranno garantire un impegno giornaliero costante e dovranno sempre avere con sé il tesserino di riconoscimento con foto, fornito dall’UCC, che dovrà essere immediatamente restituito all’UCC terminata l’attività di censimento.

In considerazione della tipologia delle mansioni e dei compiti specifici è necessario che i rilevatori abbiano un’adeguata conoscenza dei principali strumenti di office automation e che siano possessori di personal computer.

Gli aspiranti all’incarico di rilevatori devono essere in possesso dei requisiti di seguito richiesti:

1. cittadinanza italiana ovvero di uno degli Stati membri dell’Unione Europea. I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea devono peraltro godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza, avere adeguata conoscenza della lingua italiana, essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica Italiana;
2. età non inferiore agli anni 18;
3. godimento dei diritti civili e politici;
4. assenza di condanne penali che, salvo riabilitazione, possano impedire l’instaurarsi e/o il mantenimento del rapporto di impiego;
5. non essere stati esclusi dall’elettorato attivo, né essere stati licenziati per persistente insufficiente rendimento da una pubblica amministrazione, ovvero per aver conseguito l’impiego stesso attraverso dichiarazioni mendaci o produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
6. di non essere dipendenti a tempo indeterminato del Comune di Milano;
7. non essere stati licenziati dal Comune di Milano, salvo il caso in cui il licenziamento sia intervenuto a seguito di procedura di collocamento in disponibilità o di mobilità collettiva, secondo la normativa vigente;
8. non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127, 1° comma, lettera d) del Testo Unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 10.1.57, n. 3;
9. titolo di studio: diploma di scuola secondaria di secondo grado;
10. Idoneità psicofisica alle mansioni da svolgere.

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di ammissione alla procedura selettiva e mantenuti fino all’eventuale sottoscrizione del contratto di collaborazione.

Il difetto dei requisiti prescritti, accertato nel corso della selezione, comporta l’esclusione degli aspiranti all’incarico e costituisce causa di risoluzione del rapporto di collaborazione ove già instaurato.

AVVERTENZE PARTICOLARI
REQUISITI

TITOLI PREFERENZIALI

Costituiscono titoli preferenziali, validi ai fini della valutazione per la formazione della graduatoria:

1. Il possesso di laurea o diploma universitario;

2. l’esperienza maturata nell’ambito della rilevazione censuaria del 2001 presso il Comune di Milano. Tutti i titoli di studio devono essere rilasciati da Istituti riconosciuti a norma dell’ordinamento scolastico e universitario dello Stato.

I candidati in possesso dei requisiti richiesti saranno inseriti in una graduatoria, elaborata secondo la valutazione dei seguenti elementi:

VALUTAZIONE DEI TITOLI

Il punteggio massimo attribuibile è di 30 punti, così suddiviso:

1.
- -
Titoli di studio universitari (massimo 26 punti)
Laurea Specialistica (LS)/Laurea Magistrale (LM) o laurea di cui al vecchio ordinamento precedente al DM 509/99
Laurea triennale o diploma universitario
punti 26
punti 20
In caso di possesso di più lauree, verrà valutata solamente quella a cui viene attribuito il punteggio maggiore.
2. Incarichi di rilevazioni statistiche (massimo 4 punti ) - Rilevatore/coordinatore al Censimento della Popolazione e delle Abitazioni, dell’Industria e dei Servizi anno punti 4
2001 presso il Comune di Milano.

A parità di punteggio, è preferito il candidato più giovane di età secondo quanto previsto dalla Legge 191/98. L’Amministrazione si riserva la facoltà di procedere alla verifica del possesso dei requisiti richiesti.

L’incarico si configura come una prestazione occasionale.

Ai rilevatori sarà corrisposto un compenso, al lordo di ritenute fiscali e contributive, massimo di € 6,00 per ogni modello completo e riconosciuto regolare, secondo i parametri previsti dalla normativa sul Censimento, per attività da svolgere in esterno e/o per attività di back office.

Il compenso da corrispondere sarà onnicomprensivo di qualsiasi eventuale spesa sostenuta dai rilevatori per lo svolgimento della loro attività di rilevazione sul territorio e non ci potranno essere richieste di rimborso di qualsiasi natura.

La mancata esecuzione dell’incarico non dà diritto ad alcun compenso, come pure l’interruzione dello stesso se non per gravi e comprovati motivi, nel qual caso saranno remunerati solo i modelli regolarmente e correttamente lavorati.

Il compenso, che sarà disposto nel disciplinare di incarico, verrà corrisposto dopo la validazione da parte dell’Istat dei dati trasmessi dal Comune.

La domanda di partecipazione alla selezione pubblica per soli titoli per la formazione di una graduatoria di rilevatori da utilizzare per le attività del 15° Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni nel Comune di Milano, pena l’esclusione, dovrà essere compilata esclusivamente on line, dal 20 giugno 2011 al 18 luglio 2011, utilizzando l’apposito modulo reperibile nel sito Internet del Comune di Milano all’indirizzo www.comune.milano.it all'interno dell'area "Lavoro e concorsi".

Alla fine della compilazione, automaticamente, sarà generata un’email di avvenuta ricezione della domanda.

COMPENSI PER I RILEVATORI
PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Nella domanda di partecipazione dovrà essere allegato in formato pdf il documento d’identità personale completo (fronte e retro) in corso di validità.

L’Amministrazione non si assume alcuna responsabilità in caso di dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta compilazione della domanda, né per eventuali disguidi o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o di forza maggiore.

La presentazione della domanda autorizza il trattamento dei dati, nella medesima indicati, per le finalità di gestione della procedura, ai sensi del D. Lgs. 30.06.2003, n. 196.

Il Settore Statistica e S.I.T. provvederà a redigere una graduatoria dei candidati secondo la valutazione dei titoli, come sopra indicato. La graduatoria, approvata con determinazione del Direttore del Settore Statistica e S.I.T., verrà utilizzata nel corso delle attività censuarie anno 2011 – 2012, per la copertura di posti di rilevatori nel Comune di Milano e sarà pubblicata, per 15 (quindici) giorni consecutivi, in:

‐ Albo Pretorio on line del Comune di Milano. ‐ Sito Internet del Comune di Milano all’indirizzo www.comune.milano.it all'interno dei Servizi on line - Lavoro e concorsi.

Nel rispetto della graduatoria, il Settore Statistica e S.I.T. provvederà a conferire gli incarichi tenendo conto delle esigenze organizzative dell’UCC e delle modalità definite da Istat. La sottoscrizione dell’incarico è subordinata alla partecipazione ad un corso di formazione obbligatorio, a cui i candidati saranno invitati mediante invio di email all’indirizzo di posta elettronica indicato nella domanda.

La mancata partecipazione alla formazione costituirà rinuncia all’eventuale conferimento dell’incarico. Il Comune di Milano si riserva la facoltà di revocare, modificare o sospendere o prorogare il presente avviso.
Per informazioni è possibile rivolgersi a:

INFOLINE 020202 oppure al Settore Statistica e S.I.T. Via Bergognone 30, Telefono 02 884 52985 - 02 884 52706 - 02 884 52729 - 02 884 52710 - 02 884 52744, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00.

Ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 8 della Legge 7.08.1990, n. 241, si informa che il Responsabile del Procedimento relativo all’avviso in oggetto è dott.ssa Delia Manieri telefono 02 884 52769, email rilevatori.censimento2011@comune.milano.it .

GRADUATORIA
INFORMAZIONE E NORME DI RINVIO
Milano,
IL RESPONSABILE DELL’UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO
Dott. Paolo Poggi
Il DIRETTORE CENTRALE AREE CITTADINE E CONSIGLI DI ZONA
Dr.ssa Silvia Brandodoro
Informativa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs 30.06.2003, n. 196.
I dati raccolti con la domanda di partecipazione alla procedura di selezione pubblica per la formazione di una graduatoria di rilevatori, saranno trattati esclusivamente per le finalità connesse all'espletamento della procedura stessa e per le successive attività inerenti l’eventuale procedimento di assunzione, nel rispetto della normativa specifica e delle disposizioni dei Contratti Collettivi di Lavoro. I dati verranno trattati, con modalità anche automatizzate, solo per tale scopo. Il conferimento dei dati è obbligatorio ed il rifiuto di fornire gli stessi comporterà l’impossibilità di dar corso alla valutazione della domanda di partecipazione alla selezione, nonché agli adempimenti conseguenti e inerenti alla procedura selettiva.
Il Titolare del trattamento dei dati è il Comune di Milano; il Responsabile del trattamento è il Direttore del Settore del Settore Statistica e S.I.T.; Incaricati del trattamento sono le persone preposte alla procedura di selezione individuate nell’ambito di tale Direzione. I dati personali potranno essere comunicati ad altri soggetti, pubblici e privati, quando ciò è previsto da disposizioni di legge o di regolamento. I dati personali, con esclusione di quelli idonei a rivelare lo stato di salute, potranno essere oggetto di diffusione. La graduatoria approvata dagli organi competenti in esito alla selezione verrà diffusa mediante pubblicazione nelle forme previste dalle norme in materia e attraverso il sito Internet del Comune di Milano nel rispetto dei principi di pertinenza e non eccedenza.
Nell’ambito del procedimento verranno trattati solo i dati sensibili e giudiziari indispensabili per lo svolgimento delle attività istituzionali. L’interessato potrà esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D. Lgs.196/03 ed in particolare ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, dell’origine dei dati personali, delle modalità del trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici, nonché l’aggiornamento, la rettificazione ovvero quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati. L’interessato ha inoltre diritto: - di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge; - -di opporsi, in tutto o in parte, per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta.

Il presente avviso è stato pubblicato all’Albo Pretorio On-Line del Comune di Milano il 20 giugno 2011 pertanto il termine ultimo per la presentazione delle domande scade il 18 luglio 2011

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: