Città della Salute pronta nel 2016? Al Sacco, Besta e Istituto dei Tumori si unisce anche Nerviano

Città della salute milano

Città della Salute di Milano, a fine 2009 – dopo qualche difficoltà come vi avevamo scritto – pareva si fosse messa in moto la macchina per costruire la cittadella nell'area a uso agricolo dietro l'ospedale Sacco, dopo il ponte sull'autostrada arrivando da Quarto Oggiaro. Il consorzio era stato costituito, i finanziamenti trovati e l'obiettivo di avere il nuovo polo medico pronto per il 2014 sembrava a portata di mano.

Al 15 luglio 2011 leggiamo sul "Giorno" che il più grande progetto sanitario attualmente in corso in Italia – parola di Formigoni – è finalmente pronto. Entro la fine del 2016 è prevista l'inaugurazione dei reparti se per novembre di quest'anno si sarà concluso l'acquisto dei terreni (fonte: "il Giornale"). Confermato il prezzo dell'operazione: 521 milioni di euro per larghissima parte (330) recuperati dalla Regione.

Sì, d'accordo, ma che cos'è, o cosa sarà dato che finora non s'è vista una ruspa, la Città della Salute e della Ricerca (CdSR)? Un nuovo polo sanitario pubblico tra Milano, Baranzate e Novate Milanese che riunirà gli ospedali Sacco, Besta (neurologico) e Istituto dei Tumori. Essi manterranno le le loro specificità ma riuniti lavoreranno insieme – ultima ora – al centro di ricerche oncologiche di Nerviano che pur non spostandosi si unirà alla CdSR.

  • shares
  • Mail