Milano estate 2011, le liti in strada finiscono in tragedia, quali le cause?

un giorno di ordinaria follia

Chissà se l'omicidio stradale, come vuole da ultimo il ministro Maroni, verrà mai introdotto in Italia, c'è pure una petizione on-line arrivata a 30.000 firme per far sì che "chi uccide, mettendosi alla guida senza esserne in condizioni, riceva una condanna adeguata al danno che ha provocato con il suo comportamento irresponsabile" (la trovate all'indirizzo https://omicidiostradale.it/). Certo è che nelle ultime settimane c'è stato un rigurgito di violenza nelle strade di Milano. L'auto non più mezzo ma arma contro il prossimo.

Dopo l'uomo qualunque che investe e uccide uno scooterista (ricordate il caso di Alessandro Mosele?) in via Andrea Doria, il 12 agosto Samer El Daqour, 34 anni, libanese residente a Como, è finito in coma in seguito a un'altra lite, in via Marco Bruto, finita con un investimento, pare per un sorpasso (fonte: ANSA). Insieme a questi casi "limite" ci sono le decine di pirati della strada che scappano e che magari vengono poi arrestati per sbaglio. Ma voi cosa ne pensate? Scriveteci e rispondete al nostro sondaggio!

Foto | Un giorno di ordinaria follia

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: