Expo 2015 Milano: l'elenco dei paesi che NON ci sono

Dal Nord Europa al Sud Africa, sono tantissimi i paesi che per la ragioni più diverse hanno deciso di dire no alla partecipazione a Expo 2015.

padiglione-3-620x3501

Tutto il mondo è a Expo, giusto? Sembrerebbe di sì, visto che il "claim" più pubblicizzato in queste settimane è proprio quello che vuole che l'esposizione universale sia una sorta di "giro del mondo" da farsi tra i padiglioni di Rho Pero. E invece, le cose non stanno così, proprio per niente. Se si va a vedere l'elenco dei paesi partecipanti, sembra davvero che non manca nessuno. Ma è solo un'impressione, perché in realtà le defezioni sono state tante. E per le ragioni più diverse.

Partiamo dai due paesi la cui assenza (in un caso, poi ritirata) si è fatta sentire di più, per le ragioni che l'hanno causata: India e Turchia. Nel primo caso, immagino, a tutti verrà in mente perché il gigante asiatico da oltre un miliardo di abitanti ha deciso di mancare all'appuntamento (nonostante gli sforzi che fa costantemente per promuovere il turismo): il caso marò ha provocato una serie di tensioni tra i due paesi che hanno fatto pensare che sarebbe stato meglio lasciar perdere. Anche per evitare contestazioni di fanatici pro-marò davanti al padiglione. Nel caso turco, si tratta sempre di incidenti diplomatici, ma di ben altro tipo. Come qualcuno ricorderà, Milano batté la concorrenza della città turca di Smirne, aggiudicandosi il bando per ospitare l'Expo. Per gentilezza, ci si sarebbe immaginati che l'Italia avrebbe poi appoggiato Smirne nella sua nuova lotta per aggiudicarsi l'Expo del 2020, andato invece al paese appoggiato dall'Italia: Dubai. La Turchia aveva quindi fatto sapere che, lei, a Expo non ci sarebbe stata. Ma alla fine ha cambiato idea.

Ma a pesare è anche la crisi economica, che ha fatto optare l'assenza paesi come il Portogallo (la Grecia invece, anche se in piccolo, c'è) e il Paraguay. Probabilmente per la stessa ragione manca il Sud Africa, a causare invece l'assenza della Libia è, ovviamente, il caos totale in cui versa il paese. Mancano pure Nuova Zelanda, Canada e Australia. Assieme al Sud Africa, viene da pensare che il Commonwealth intero non sia interessato a Expo.

Ed è la mancanza di interesse, assieme ai costi ritenuti troppo alti, la ragione per cui sono assenti anche un sacco di paesi del Nord Europa: Svezia, Norvegia, Danimarca, Finlandia, Islanda. Tra loro, ha rischiato di mancare anche l'Olanda: il flop tremendo dell'Expo di Hannover del 2000 ha sicuramente pesato sulle reticenze degli arancioni. Ma la ragione più curiosa per giustificare (davvero) l'assenza è quella del Lussemburgo. Il paese capitale della finanza, su un tema come l'agricoltura, ha ammesso, semplicemente, di non aver proprio niente da dire.

  • shares
  • Mail