Elezioni comunali Milano 2016: Corrado Passera si candida a sindaco

Il leader di Italia Unica prova a lanciare così il suo movimento politico.

Le elezioni comunali di Milano sembrano sul punto di diventare una barzelletta. Non per altro, ma perché la carica di candidati sindaci sta crescendo oltre la soglia di allarme e molti di loro sono decisamente improbabili: Vittorio Sgarbi (che ha confermato), Antonio Di Pietro (che vuole provare così a rilanciarsi) e adesso si aggiunge anche Corrado Passera.

Ecco, il fondatore e leader di Italia Unica (ed ex ministro dello Sviluppo del governo Monti) è ormai un paio d'anni che sta provando in tutti i modi a reinventarsi leader politico dopo essere stato manager di (discusso) successo. Il fatto è che per il momento il suo partito non si è mai presentato in nessuna competizione elettorale e davvero non si capisce che razza di seguito possa avere, fermo restando che l'unica iniziativa che si ricordi è quella contro l'Italicum, con tanto di bavaglio in bocca (protesta durata un giorno, poi l'Italicum è stato approvato e nessuno ha ancora capito perché Passera se la prendesse con la legge elettorale invece che con una a caso delle mille cose che non vanno).

La discesa in campo è avvenuta al termine della direzione nazionale di Italia Unica, che proprio a Milano si è tenuta: "Mi candiderò anche se la decisione finale spetterà ai milanesi, oggi si è soltanto deciso di impegnarci, ma è già tanto, seguiranno squadra e alleanze. Oggi la direzione nazionale di Italia Unica ha deciso con grande entusiasmo di essere direttamente presenti nelle grandi e medie città alle Amministrative 2016. Io stesso mi impegnerò a preparare la proposta per i cittadini di Milano".

Passera, d'altra parte, è milanese e quindi ha senso che provi per la via che gli deve sembrare più facile a trovare un primo spazio di consenso elettorale e di visibilità (che per il momento gli manca completamente nonostante le ingenti risorse messe in questo progetto). Il problema è che, così almeno andando a intuito, Passera andrà o incontro a un flop colossale (il suo appeal politico per il momento è prossimo allo zero) oppure confluirà in qualche alleanza di centro-destra in cui varrà poco o meno di niente. Si vedrà.

GREECE-ITALY-ALBANIA-AZERBIJAN-GAS-ENERGY

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: