Minacciava i tassisti milanesi: "Dammi i soldi o ti uccido" | Il video

Sei rapine in dieci giorni, dal 24 agosto al 2 settembre, tutte ai danni di tassisti milanesi: sono state compiute tutte da un 31enne pregiudicato marocchino con problemi di droga che ora è stato arrestato dagli agenti del commissariato Mecenate che lo hanno pedinato lungo il tragitto in metropolitana che l'uomo compiva dalla fermata Porto di Mare per arrivare a Piazza Medaglie d'Oro e lì rapinare i tassisti minacciandoli con un coltello.
Le immagini che vedete nel video sono state riprese dalla telecamera di sicurezza di un taxi in servizio a Milano lo scorso 2 settembre. Quando il rapinatore è stato catturato dalla polizia aveva in tasca il coltello ed è probabile che stesse andando a compiere un'altra rapina.

Marialuisa Pellegrino, dirigente del commissariato milanese che ha compiuto l'arresto, ha spiegato l'operato degli investigatori per individuare e catturare il rapinatore:

"Siamo arrivati a lui dalle descrizioni molto puntuali fatte dalle vittime, poi circoscrivendo il campo nella zona dove il rapinatore si faceva portare che è notoriamente frequentata da spacciatori e tossicodipendenti e infine grazie alla sua serialità così metodica che ci ha permesso di ricostruire il tragitto che percorreva tutte le volte prima delle rapine"

  • shares
  • Mail