Primarie Pd 2016 per il sindaco di Milano, quando si vota: ecco la data

Quando si voterà per le primarie Pd per decidere il candidato sindaco di Milano? Ecco la data e le regole per il voto.

a:2:{s:5:"pages";a:2:{i:1;s:0:"";i:2;s:34:"La data delle primarie Pd a Milano";}s:7:"content";a:2:{i:1;s:1637:" primarie pd sindaco milano quando si vota

È ufficiale, le primarie del Partito Democratico a Milano si terranno il 7 febbraio. Tanto rumore per nulla, verrebbe da dire, visto che alla fine si è rimasti fedeli alla prima data che era stata scelta.

Primarie Pd Milano 2016: quando si vota

Come detto, il giorno deciso per il voto delle primarie Pd a Milano è il 7 febbraio. I seggi, come ogni volta, dovrebbero restare aperti nella sola giornata di domenica dalle 7 alle 22.

Primarie Pd Milano 2016: come si vota

Chi può votare alle primarie Pd? Tutti i residenti a Milano con diritto di voto, i cittadini stranieri regolarmente residenti e i ragazzi che avranno compiuto 16 anni. La novità più importante è che, a quanto pare, ci sarà anche un divieto di voto. Ovvero, non potranno votare i cittadini che sono attualmente eletti in qualunque carica politica da un partito avverso a quelli che reggono la coalizione del centrosinistra di Milano. Non possono nemmeno candidarsi "coloro che sono iscritti a partiti politici del centrodestra, o sono esponenti e/o eletti in liste antagoniste all'attuale maggioranza del Comune di Milano". Come a dire: il Nuovo Centrodestra non lo vogliamo.

Chi vorrà votare, dovrà, come sempre, versare un obolo di due euro. Dove si vota, però? Ogni elettore dovrà fare riferimento al proprio seggio elettorale, e poi controllare sul sito del Partito Democratico quale sarà la sezione del Pd a esso collegata.

Si vota a turno unico: chi ottiene la maggioranza dei voti viene eletto candidato sindaco del centrosinistra.

";i:2;s:4090:"

La data delle primarie Pd a Milano

4 dicembre - Non c'è ancora l'ufficialità, ma sembra sempre più probabile che la data delle primarie Pd a Milano venga spostata al 28 febbraio 2016, in modo da dare più tempo ai candidati di svolgere la loro campagna elettorale. C'è però da scontare la contrarietà di Sel, che ha chiesto spiegazioni sulle ragioni di questo nuovo spostamento.

6 novembre - Nonostante le indiscrezioni, resta confermata la data precedente per le primarie Pd a Milano. Si voterà, quindi, il 7 febbraio 2016.

5 novembre - Possibile un rinvio di tre settimane per le primarie del Pd: oggi sarà deciso se spostare o meno la data del voto al 28 febbraio, rispetto al 7 febbraio precedentemente concordato. La ragione? "Dare tempo a tutti di decidere". Ovvero: recuperare settimane preziose per capire cosa farà Sala e anche cosa farà Sel.

Le primarie Pd per il sindaco di Milano: quando si vota?


22 settembre

- La data è stata decisa: si voterà il 7 febbraio. Un giorno considerato ottimo dal sindaco Pisapia, che avrà così modo di lavorare in serenità fin quasi al termine naturale del mandato. Ancora nessuna novità per quanto invece riguarda le regole, così come ancora non si sa se le primarie saranno a turno unico o se invece prevederanno un ballottaggio.

21 settembre - Ormai sembra quasi sicuro: le primarie Pd per il sindaco di Milano si faranno. Da Roma è arrivato un via libera a lungo atteso (ma ormai era davvero difficile tirarsi indietro). Quando si vota, quindi? Le date dovrebbero essere rese ufficiali già oggi, per ora si sa che il voto sarà o il 7 o il 14 febbraio 2016. Ancora da decidere, invece, se ci sarà un turno unico oppure, ma sembra meno probabile, due turni con ballottaggio a distanza di una settimana l'uno dall'altro.

11 settembre - Il Partito Democratico milanese continua a comportarsi come se Matteo Renzi avesse già dato il suo assenso alle primarie per decidere chi sarà il candidato sindaco del Pd o del centrosinistra. E probabilmente fa bene a farlo, dal momento che più in là ci si spinge, più difficile sarà tornare indietro. E per far vedere quanto si stia facendo sul serio, ecco che nel regolamento spunta la norma "anti-Ncd", che dice che "non possono candidarsi alle primarie coloro che si siano iscritti o abbiamo militato in partiti del centrodestra negli ultimi sette anni".

Come dire: preferiamo stare con Sel, con il centrodestra, a Milano, il Pd non ha nulla da spartire. Una norma del regolamento, che deve ancora essere approvato e che giungerà nelle mani della segreteria martedì prossimo per poi venir valutato anche dai partiti alleati. Quello che tutti aspettano di sapere, però, è altro: quando si vota per le primarie Pd per decidere il candidato sindaco di Milano?

Le ipotesi allo studio, per il momento, sono tre: 31 gennaio, 7 febbraio e 14 febbraio (data, quest'ultima, che potrebbe creare numerosi crisi di coppia, sarebbe meglio lasciare perdere). Mancano ancora più di quattro mesi, quindi. Tantissimi, per gli elettori, non poi così tanti per chi si è candidato a queste primarie del Pd e deve iniziare a darsi da fare con la raccolta firme (ne saranno necessarie 1500/2000).

Addirittura si sta pensando, qualora ci fossero molti candidati, di replicare il modello delle comunali anche alle primarie, quindi con un ballottaggio tra i primi due nel caso nessuno superi il 50% dei voti. Con il rischio che, nell'arco di pochi mesi, gli elettori del centrosinistra vengano chiamati alle urne per 4 volte.";}}

  • shares
  • Mail