Elezioni comunali Milano 2016: Stefano Boeri si candida alle primarie?

L'architetto sconfitto da Pisapia nel 2011 ci sta facendo un pensierino.

È da tempo che il suo nome circola in vista delle elezioni comunali di Milano del 2016, anche se Stefano Boeri fino a poco fa non dava altra risposta che non fosse "alle primarie ho già partecipato, e ho perso". Ma sotto sotto si sapeva che probabilmente non era così convinto: come farsi sfuggire un'occasione così ghiotta come quella che si va presentando, in cui i nomi che finora si sono presentati alle primarie del Pd - vale a dire Fiano e Majorino - sembrano aprire una prateria per un nome decisamente più noto come quello di Boeri?

E in effetti, giusto ieri, le parole che Boeri ha usato sono sembrate molto diverse: "Un pensierino su Milano lo faccio sempre". Tutto qua, niente di più. Ma il solo fatto che si sia cambiato direzione rispetto a quanto Boeri continuava a ripetere qualche mese fa potrebbe essere un indizio della volontà di tornare su suoi passi. Anche perché, diciamolo chiaramente, queste primarie hanno davvero bisogno che arrivi qualche nome pesante che le renda degne dell'importanza che hanno per Milano.

Mentre finora, pur con tutto il rispetto per Majorino e Fiano, sembra di assistere a una riedizione in tono molto minore. Altro indizio sulla possibile discesa in campo di Boeri potrebbe essere il giravolta che l'archistar ha compiuto su Expo, prima criticato (a ragion veduta) e adesso invece celebrato: "Io ho sempre avuto una posizione critica fin dall'inizio sull'impostazione di Expo anche se oggi non posso mancare di riconoscere il grande successo e i risultati positivi. Dal punto di vista non solo dei numeri credo che Expo sia la dimostrazione che a Milano un salone dell'alimentazione internazionale sul modello del salone del mobile funzioni molto bene, con un polo esterno vicino alla fiera e una rete di eventi diffusi in città. Questa è una grande sfida vinta. Per questo penso che ora occorra capire come un salone dell'alimentare a Milano possa diventare realtà".

Ecco, che sia questo il primo punto del suo programma? Creare una sorta di grande evento permanente in città destinato al cibo? Il pensiero non può che correre al Mercato Metropolitano, che è una struttura temporanea ma che in tanti chiedono che diventi stabile.

elezioni comunali milano boeri

  • shares
  • Mail