CityLife: come procedono i lavori dei grattacieli?

[blogo-video id="88340"]

A che punto sono i lavori di CityLife? Riusciremo prima o poi a vedere completati i tre grattacieli che ormai nella nostra immaginazione sono destinati a rimanere un rendering? Il primo, la torre Isozaki, è già pronta da un po' ed entro breve accoglierà definitivamente la società assicurativa Allianz. Ma ormai si inizia a guardare avanti: alla torre di Hadid e a quella di Libeskind, al grattacielo storto e quello curvo che andranno a fare compagnia al dritto.

Ieri è stata svelata la torre dell'architetto Zaha Hadid, vale a dire il "grattacielo storto" per il suo andamento ricurvo. I lavori sono ancora parecchio indietro, sono stati innalzati 14 piani circa e si prevede che tutti e 44 saranno completati definitivamente entro il 2017. C'è ancora un bel po' da aspettare, quindi, prima di vedere finito il secondo grattacielo di CityLife, quello che ospiterà la nuova sede della Generali.

E il terzo, il curvo? Quello arriverà addirittura nel 2018 e i lavori devono ancora iniziare (le fondamenta verrano poste nel giorno di Sant'Ambrogio, il 7 dicembre). Ma visto che per lungo tempo si è addirittura dubitato che si riuscisse a portare a termine i lavori, già il fatto che ci sia un programma definito sembra un miracolo.

Da segnalare come, sempre nel 2018, altri 17mila metri quadrati di parco si aggiungeranno agli attuali 55mila già fruibili, che faranno diventare quello di CityLife il secondo parco cittadino per estensione. Entro fine mese, peraltro, è attesa l'inaugurazione dell'ultima fermata della M5: Tre Torri.

citylife a che punto sono i lavori

  • shares
  • Mail