Arriva la prima rotatoria "sperimentale" in via Astesani


Da stamani all’incrocio tra le vie Astesani e Vincenzo da Seregno in Zona 9, inizieranno le prove tecniche per la prima rotatoria "sperimentale" di Milano. In sostanza un esperimento per trasformare gradualmente la viabilità in zona: un incrocio, infatti è stato trasformato in rotatoria, in via provvisoria. Il provvedimento è stato realizzato posizionando della segnaletica complementare (new jersey in plastica), mettendo in lampeggiante i semafori che regolano l’incrocio e mandando i vigli sul posto nelle fasce orarie di maggiore traffico.

“La rotatoria – ha spiegato l’Assessore alla Sicurezza e Polizia Locale, Marco Granelli – è il primo di una serie di interventi che avevamo deciso e che realizziamo per aumentare la sicurezza sulle strade urbane. Provvedimenti sempre più necessari alla luce dei tanti, troppi incidenti anche mortali che avvengono nella nostra città. Tra questi ricordo la tragica morte di un ciclista in via Arbe, di un’anziana donna che stava attraversando sulle strisce pedonali in via Astesani e di un altro pedone, un uomo di 40 anni, investito anche lui sulle strisce in viale Fulvio Testi poco prima delle 4 di questa mattina”.

Gli obbiettivi sono quelli di rallentare la velocità delle auto in prossimità dell’incrocio, di realizzare attraversamenti pedonali più visibili anche a chi svolta a destra e di agevolare il transito ai mezzi pubblici di superficie. In molti infatti considerano le rotatorie uno strumento fondamentale per diminuire la pericolosità delle nostre strade e ci sono addirittura degli studiosi che hanno speso un bel po' di tempo nel cercare di dimostrarlo. Se l’intervento risulterà efficace, fanno sapere da Palazzo Marino, la rotatoria diventerà definitiva e sarà avviata la programmazione dei lavori per la sua realizzazione. Al contrario, i new jersey saranno rimossi e verrà ripristinata la regolamentazione semaforica dell’incrocio. Secondo voi funzionerà?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: