MI-Generation Lab: i corsi professionali gratuiti del comune di Milano

Dal Comune corsi professionali gratuiti per i mestieri del futuro, dalle nuove tecnologie digitali alla ristorazione: è Mi-generation lab. I corsi sono dedicati ai giovani dai 18 ai 35 anni, studenti e non, senza occupazione o lavoratori precari.

corsi professionali gratuiti milano

Corsi professionali gratuiti a Milano. Non solo: pensati direttamente dal comune di Milano e dedicati in primo luogo alle nuove professioni, comprese quelle creative, che in un mondo del lavoro spesso molto depresso possono essere uno sbocco tanto difficile, quanto stimolante e concreto. L'adagio che sempre di più si sente, d'altra parte, vuole che in un mondo del lavoro così difficile tanto valga seguire i propri sogni, visto che la sicurezza economica non è più in grado di offrirla praticamente nessuno.

Il programma del comune si chiama Mi-Generation Lab. Di che si tratta? Imparare a creare e a gestire una radio o una tv sul web, ideare e sviluppare una applicazione per dispositivi mobili, immaginare nuovi servizi che possano migliorare la qualità della vita della città dall’ambito culturale al food.

Prima di tutto, vediamo i requisiti pratici.

Chi può partecipare? I corsi sono dedicati ai giovani dai 18 ai 35 anni, studenti e non, senza occupazione o lavoratori precari.

Dove mi iscrivo? E’ possibile fare richiesta di iscrizione (e verificare tutti i requisiti necessari) collegandosi al sito www.migeneration.it. Dopo la pre-iscrizione i ragazzi dovranno sostenere un colloquio presso gli enti che organizzano i corsi. Una settimana prima dell’inizio di ciascun corso verranno pubblicate le graduatorie sul sito.

Quando partono i corsi? Tra febbraio e aprile 2016.

Quali sono i corsi? L'elenco (con le relative date) lo potete trovare qui.

MI-Generation Lab: che cos'è

Il Comune di Milano, in collaborazione con 18 partner, propone per la prima volta, attraverso il progetto “MI-Generation Lab”, dei percorsi formativi sulle nuove tecnologie ma non solo, finalizzati allo sviluppo di nuove competenze e di idee imprenditoriali in ambiti innovativi.

I percorsi formativi sono 21 per 320 posti complessivi. A questi si accompagneranno 3 attività trasversali di supporto alla partecipazione ai corsi: un corso d’italiano per stranieri, un servizio di baby-sitting per giovani mamme e papà, incontri ed eventi per rimotivare e riattivare i giovani che ne abbiano maggiore necessità, fornendo loro informazioni utili per l’accesso al mercato del lavoro.
Tutti i corsi sono gratuiti.

Tra le proposte: acquisire gli elementi base per la ripresa video e lo sviluppo di story-telling; esplorare le nuove frontiere dell’arte manifatturiera digitale, dalla costruzione di droni all’auto-costruzione di macchine CNC e stampanti tridimensionali; entrare da protagonisti nel mondo dei fab-lab e viverne tutte le fasi, da quella creativa a quella realizzativa; apprendere le tecniche di grafica e web design; scoprire nuove opportunità di lavoro in settori quali il catering e l’organizzazione di eventi dal vivo.

Ancora: conoscere il mondo del terzo settore e le opportunità di lavoro correlate quali l’utilizzo dei nuovi spazi urbani o come costruire una impresa sociale.

“Diamo la possibilità ai giovani della nostra città di affacciarsi a mestieri del futuro - dichiara l’assessora con delega alla Qualità della vita Chiara Bisconti - e ancora una volta il Comune di Milano si fa promotore di formazione professionale di alta qualità, guardando alle realtà emergenti. È una splendida opportunità per chi vuole orientare le proprie scelte lavorative e per tutti coloro che si immaginano un futuro come imprenditori di se stessi”.

  • shares
  • Mail