Ma il blocco auto a Milano funziona? Ecco i dati Arpa

È utile un blocco delle auto di sei ore in tre giorni in cui buona parte dei milanesi sono fuori città? Ecco i dati Arpa aggiornati.

blocco auto milano dicembre 2015

Aggiornamento 31 dicembre 2015 - L'Arpa della Lombardia ha emesso un nuovo bollettino sulla qualità dell'aria dal quale emerge che i valori di Pm10, che durante i giorni di stop erano saliti fino a 80 microgrammi per metro cubo d'aria, ieri sono tornati a valori tra i 59 e i 45. In particolare, ieri la centralina di Milano-Pascal segnalava 59 microgrammi per metro cubo d'aria contro gli 81 del giorno precedente, quella di Milano-Senato 51 contro 83, e quella di Milano-Verziere 45 da 73 del 29 dicembre. Sono scesi anche i valori degli altri inquinanti, ma ieri, ufficialmente, è stato il 101/mo giorno di superamento dei livelli di legge consentito, che per il Pm10 è di 50 microgrammi per metro cubo.

Dati Arpa: confronto tra domenica e lunedì


Aggiornamento 30 dicembre 2015

- La risposta alla domanda del titolo, se quindi il blocco auto funziona, o almeno serve a qualcosa, sembra proprio essere negativa. Il livello del Pm10 a Milano non è sceso: nella centralina di Milano Pascal è salito da 57 mg a 67; in via Senato da 63 a 66 mentre è rimasto stabile a 60 a Verziere. Questo, secondo i dati impietosi di Arpa, certificherebbe come il blocco auto sia un flop. Attenzione, però, perché questi dati mettono a confronto la giornata di lunedì con la domenica precedente. Insomma, un giorno feriale con uno festivo. Se invece si confrontano i dati di lunedì con quelli del lunedì precedente, le cose cambiano parecchio: -18% Senato, -29% Verziere, -30% Pascal. (fine aggiornamento)

Se il blocco delle auto a Milano di questo dicembre 2015 ha funzionato lo sapremo solo quando usciranno i dati Arpa, che certificheranno se davvero la quantità di polveri sottili che aleggia nell'aria della città è scesa considerevolmente o meno. Sul tema, però, si sono già sprecate numerose polemiche.

Il blocco delle auto funziona?


29 dicembre 2015

- Da una parte, il buon senso. Che fa pensare che bloccare le auto per sei ore al giorno durante tre giornate in cui comunque buona parte dei milanesi è fuori città sia una misura più che altro simbolica, che a fronte di qualche disagio non apporta chissà quali benefici. Tanto più che si fa notare come chi deve usare la macchina, semplicemente, si muove prima e dopo gli orari del blocco auto di Milano e che nei giorni appena seguenti quelli del blocco, si nota un'impennata nella circolazione delle macchine.

Messa così, viene davvero da pensare che il blocco sia inutile. Una misura presa "perché bisogna pur fare qualcosa", senza davvero mettere in campo misure drastiche, come potrebbe essere un blocco totale, di 24 ore, per una durata nettamente superiore ai tre giorni. Certo, i disagi sarebbero numerosi, ma almeno avremmo la certezza di dare una bella ripulita all'aria velenosa di Milano.

Come che sia, se questa misura di compromesso abbia comunque prodotto qualche beneficio lo sapremo solo nel momento in cui l'Arpa farà uscire i dati complessivi. Nel frattempo, sarà meglio che ci mettiamo tutti d'impegno a fare la danza della pioggia, l'unica vera misura antismog che potrebbe cambiare le cose. A proposito, ma quando inizierà a piovere a Milano? Secondo le previsioni, c'è ancora da attendere: qualche precipitazione potrebbe arrivare solo a partire da sabato 2 (ma poca roba) e poi con più costanza da mercoledì 6.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: