Elezioni comunali Milano 2016: Sel conferma l'appoggio a Giuseppe Sala

E per il candidato del Pd è un grosso sospiro di sollievo.

francesca balzani programmafrancesca balzani programma

Elezioni comunali Milano 2016 - Giuseppe Sala può tirare un grosso sospiro di sollievo, dopo aver dovuto incassare l'ingresso di Curzio Maltese nella lista dei candidati sindaco di Milano. La buona notizia, infatti, è che Sel non si accoderà agli altri partiti della "sinistra-sinistra" (Possibile, Altra Europa, Rifondazione) ma rimarrà fedele al patto delle primarie e alla coalizione con il Partito Democratico che in questi anni, tutto sommato, ha dato buoni frutti.

Attenzione, però, perché l'alleanza di Sel - che per quanto non porti chissà quanti voti potrebbe essere decisiva, considerando la concretezza della candidatura di Parisi - è "condizionata", passerà da una Lista Balzani (curiosa scelta, essendo la Balzani del Pd) e sconta qualche malumore di troppo. Ma come si spiega la decisione di rimanere "fedeli" al Pd? Al di là del fatto che i patti sono patti e andrebbe comunque rispettati, Sel ci tiene a sottolineare l'importanza di "non abbandonare lo spazio arancione. La nostra utilità si misurerà sulla capacità di mettere in campo un progetto largo, decisivo per far vincere il centrosinistra e profilare il programma e la coalizione nelle proposte e nei valori.

Tutto questo avverrà grazie allo sbarco di "una lista di sinistra con forte identità, capace di orientare le scelte di governo e che può vedere in Francesca Balzani un punto di equilibrio e rappresentanza". Uscendo dal politichese, tutto ciò vuol dire una cosa, soprattutto: Sel appoggerà Sala, ma se sarà lui a vincere, per Balzani ci dovrà essere un ruolo da vice-sindaco e per Sel uno spazio importante.

  • shares
  • Mail