Elezioni comunali Milano 2016: Basilio Rizzo candidato della sinistra?

Dopo un lungo inseguimento a qualche volto noto, si punta (forse) sull'usato sicuro.

basilio rizzo candidato sinistra milano

Elezioni comunali Milano 2016 - Dopo aver vanamente inseguito Gherardo Colombo, dopo aver di fatto rifiutato la possibile candidatura di Curzio Maltese, dopo aver parlato a lungo di Pippo Civati, la sinistra forse ha davvero trovato l'uomo da contrapporre a Giuseppe Sala: Basilio Rizzo. Che potrebbe fare così il suo ingresso nella lista dei candidati a sindaco di Milano.

Ora, la prima domanda che probabilmente molti si porranno è: ma chi è Basilio Rizzo? In effetti, il nome è pressoché ignoto se non ai pochi addetti ai lavori che seguono le vicende comunali di Milano. Trattasi del presidente del consiglio comunale durante la giunta Pisapia, da lunghissimo tempo protagonista a Palazzo Marino, dove venne eletto per la prima volta nel 1983 con Democrazia Proletaria (ebbene sì) e che da sempre combatte all'opposizione, prima dei craxiani e poi della destra.

Fanno eccezione solo gli ultimi cinque anni, in cui è stato alleato di Pisapia pur mantenendo un profilo molto critico, come si è visto nella questione degli scali ferroviari. Ma con Sala come candidato del Partito Democratico (e forse anche di Sel), Rizzo ha deciso di dare la sua disponibilità, a patto che "non crei divisioni". E sarebbe anche tutto da ridere se si riuscisse a dividere ulteriormente una platea di liste che al momento vede presenti solo Possibile di Civati (la cui forza elettorale è tutta da decifrare), Rifondazione Comunista (a cui Basilio Rizzo è molto vicino, pur non essendo iscritto), socialisti e radicali.

Viene meno insomma la possibilità di mettere in campo un candidato civico, un profilo forte, un volto noto. E si ripiega sul buon usato sicuro, quello che non permette di fare grandi sogni ma tiene al riparo da delusioni. Con una candidatura di questo, però, si allontana ancora di più la possibilità che Sel entri a far parte della squadra dell'estrema sinistra. In attesa che il partito di Vendola decida davvero che cosa ha intenzione di fare.

  • shares
  • Mail