L'edicola 2.0 apre a Milano: di che si tratta

In Moscova, un tentativo per rilanciare la vecchia edicola.

schermata-2016-04-13-alle-15-17-55.png

Si chiama Edicola 2.0, ma non è niente di virtuale. Si tratta in effetti di uno spazio fisico sorto in corso Garibaldi (zona Moscova/Brera) per ridare un ruolo alle vecchie edicole, luoghi ormai superati dai tempi e che stanno attraversando una lunga e pesante crisi. Come in molte altre situazioni analoghe, il tentativo di rinascita passa dai servizi offerti, dall'attenzione alla qualità e altro ancora.

“Nell’Edicola 2.0, infatti – spiegano Enrico Fedocci, giornalista e ora anche giornalaio, e il socio Mimmo Lobello – si potranno trovare quotidiani e riviste anche in formato digitale 24 ore su 24, uno spazio dedicato a dibattiti e incontri, agli eventi culturali. E iscrivendosi a una club-house si potrà accedere a un domicilio elettivo, ad esempio per chi vive con la valigia perennemente in mano, ricevere la propria corrispondenza, usufruire di un servizio di portierato diurno, magari anche solo per lasciare un mazzo di chiavi”.

Difficile dire adesso se può essere questa la strada per il rilancio delle edicole, che oggi si affannano a vendere le poche copie di giornali e assomigliano sempre di più a delle cartolibrerie - con in vendita giochi, gadget, caramelle e quant'altro - ma di sicuro va ritrovata una funzione per degli spazi che avevano anche un ruolo di connessione con il vicinato, un po' come le panetterie o altri luoghi della socialità quotidiana di quartiere.

L’edicola 2.0 è stata progettata dall’architetto Roberto Dell’Acqua ed è realizzata nel rispetto dell’ecosostenibilità, utilizzando materiali già presenti nella struttura tradizionale e materiali di recupero.

  • shares
  • Mail