Car sharing Milano: si punta sull'elettrico

Dopo le Sharen'go, si continua a puntare sui veicoli elettrici ed ecologici.

WASHINGTON, DC - MARCH 22: A Car2go   vehicle is on display March 22, 2012 in Washington, DC. Beginning March 24, car2go will offer the first free-floating car-sharing service in Washington and Portland, Oregon, where customers can use a smartphone app to locate available cars in the 34-square-mile ''Home Area.'' After paying a one-time $35 membership fee, drivers can then rent the Smart Fortwo vehicles by the minute, paying only for the time they use the vehicle, with discounted rates for hourly and daily use. (Photo by Chip Somodevilla/Getty Images)

Se si parla di car sharing elettrico a Milano, il pensiero va immediatamente a Share'ngo, le ultime "macchinette" approdate in città, riconoscibili dalla livrea gialla e dalle dimensioni molto contenute. Hanno il vantaggio di essere economiche - di norma 19 cent al minuto - e il difetto di sembrare davvero un trabiccolo rispetto alle auto vere e proprio.

Un altro pro molto importante, però, sta proprio nel fatto di essere elettriche, e quindi ecologiche. Sul lungo termine, questo potrebbe diventare un aspetto sempre più importante, soprattutto se si considera quante volte in un anno a Milano si sfori il tetto consentito di livello di smog. Ed ecco che, da parte del comune, si è deciso di incentivare gli operatori che porteranno in un mercato in crescita nuove auto in condivisione elettriche.

Non interessa tanto a noi consumatori sapere quale agevolazioni avranno gli operatori dell'elettrico. Più interessante sapere invece quali saranno a portare nuove macchine ecologiche. Ed ecco che il primo a farsi avanti dovrebbe essere BMW, che con le sue DriveNow dovrebbe approfittare del nuovo bando triennale portando anche vetture elettriche (ma ancora non si sa in quale percentuale).

Allo stesso tempo, anche Car2Go dovrebbe entrare nel mercato dell'elettrico, come già ha fatto a Madrid. Ancora non sono noti i dettagli, ma la rivoluzione della mobilità che tanto è stata apprezzata continua a espandersi. E oltre a incidere positivamente sul traffico, diventerà sempre più importante anche da un punto di vista ecologico.

  • shares
  • Mail