La mappa dei bocconi avvelenati per cani a Milano

I luoghi di Milano in cui sono stati ritrovati dei bocconi avvelenati destinati a cani e gatti.

bocconi avvelenati cani milano mappa

I bocconi avvelenati per cani a Milano sono un argomento di cui si discute da tempo, tra realtà e leggende urbane. Prima di seminare il panico, va infatti detto che spesso le segnalazioni si sono rivelate dei falsi, quando non degli inutili allarmismi puri e semplici, come quando si era parlato, due estati fa, di circa venti cani avvelenati al Parco Sempione.

Il che, però, non significa che il problema sia del tutto inventato. È invece purtroppo vero che alcune persone, folli o esasperate dall'abbaiare o dallo sporco lasciato dai cani (non che sia in alcun modo una giustificazione), lasciano delle vere e proprie "esche", alle quali i cani e più raramente i gatti abboccano subendo avvelenamenti a volte letali.

Il Nucleo tutela animali della Polizia locale, attivo dal 2014, ha dato vita a una mappa in cui vengono raccolti i luoghi in cui queste esche vengono rinvenute e anche il periodo, in modo da capire se il pericolo in una determinata zona è ancora attuale o se invece può considerarsi superato. La mappa si può vedere per esempio qui, in una grafica del Corriere della Sera, che scrive:

In sei mesi nel 2014, quando il monitoraggio è iniziato, sono state svolte indagini in 12 casi di morte sospetta di un animale. Quattro erano stati avvelenati. Percentuale che s’è ripetuta nel 2015.

I numeri, quindi, non sono tali da suscitare un'eccessiva preoccupazione: due cani e un gatto deceduti nel 2014, 3 cani e alcuni ratti nel 2015, nessuna vittima segnalata finora nel 2016. Il che, comunque, non significa che non sia sempre il caso di stare ben attenti a quello che il nostro cane annusa quando gironzola libero per aree cani e parchi.

  • shares
  • Mail