Elezioni comunali Milano 2016, Stefano Parisi il Romano: "Sarò un sindaco terrone"

L'aspirante sindaco del centrodestra affronta finalmente la questione della sua "romanità".

sondaggi comunali milano 2016 sindaco

"È vero, sono romano, il Pd continua a dirlo in maniera un po’ razzista. Vorrà dire che finalmente a Milano ci sarà un sindaco immigrato, un sindaco 'terrone’. Io conosco bene Milano, ci vivo da 20 anni e l’ho vissuta in vari modi", con queste parole Stefano Parisi ha cercato di chiudere una questione sulla quale il Pd, dopo un po' di tentennamenti, ha deciso di spingere parecchio.

Ma quindi, quanto è romano Parisi, e quanto è milanese? Prima di tutto, Stefano Parisi ha 59 anni e a suo stesso dire vive a Milano da 20 anni. Il che significa che ha vissuto a Roma fino all'età di 39 anni. Sono sufficienti vent'anni in una città per conoscerla bene? Sicuramente sì. Ma sono sufficienti per conoscerla davvero a fondo, come si richiede a un sindaco?

Ecco, su questo forse si può avere qualche dubbio in più. Ecco perché quel "razzista" con cui Parisi cerca di sgomberare le polemiche non suona troppo sincero. Non c'è niente di razzista nel pensare che un professionista che si è trasferito a Milano a quasi 40 anni per lavoro non possa conoscere la città a fondo come chi ci è nato.

Soprattutto, è difficile che conosca la città dei giovani, visto che quella non l'ha mai vissuta. E si sa, tra la Milano e la Roma giovanile ce ne passa parecchio. Non c'entra niente il razzismo in tutta questa storia, c'entra il desiderio legittimo di molti di avere un sindaco che abbia Milano nel suo dna.

  • shares
  • Mail