Le Tre Torri di CityLife: a che punto siamo?

Lo Storto procede a buona velocità, iniziata la posa delle facciate.

Concluso il Dritto, diventata la casa delle assicurazioni Allianz; prosegue la corsa anche dello Storto, che invece si è accaparrato Generali. Come molti di voi si saranno accorti osservando lo skyline milanese, il secondo dei tre grattacieli è arrivato fino in cima, al 37esimo piano.

Fino ad adesso, a dire la verità, l'effetto "storto" non si è visto molto, ma gli esperti di UrbanFile spiegano come l'effetto aumenterà drasticamente nel momento in cui si noteranno di più le facciate di cui è invece appena iniziata la posa:
"La torre Storto, di Hadid è arrivata al top, prosegue il rivestimento che diventa sempre più interessante. Ricordiamo che le vetrate sono una diversa dall’altra per consentire l’effetto torsione della torre".

Stando al cronoprogramma del sito ufficiale, i lavori sono ormai giunti al 32% del totale; il che non significa che la fine sia vicina, visto che il calendario parla di un generico 2017 come data di conclusione dei lavori. Che ovviamente potrebbe anche essere la fine del 2017; anche se vedendo come procedono i lavori è più probabile che almeno dall'esterno il tutto sembrerà concluso molto prima.

E il terzo, il Curvo? Di questo grattacielo per il momento non si vede ancora nulla. Per ora, siamo solo alle fondamento, con uno stato di avanzamento lavori al 5% e una conclusione generica fissata per il 2018.

  • shares
  • Mail