Al Berchet si studia anche il cinese



La svolta è al passo coi tempi: per la prima volta uno degli storici licei classici milanesi, il Berchet, si apre al Mandarino. Insieme all'istituto Confucio dell'Università degli studi di Milano, il liceo organizza per questo anno scolastico un Corso base di lingua e cultura cinese. Le lezioni saranno 40 ore distribuite su due appuntamenti settimanali da un’ora e mezza ciascuno, in orario serale. Gli incontri saranno strutturate come un percorso graduale di avvicinamento alla lingua e alla cultura cinese e saranno tenute da docenti italiani e madrelingua dell’Istituto Confucio. I posti a disposizione sono 40 e la priorità sarà data agli studenti del Liceo Berchet e di altre scuole superiori della città.

La bella novità del Berchet arriva come un segnale di apertura intelligente a una cultura destinata a giocare un ruolo da protagonista nel futuro prossimo. Certo, il mandarino è difficilissimo e non sarà semplice barcamenarsi tra segni e accenti, ma le lezioni andranno per gradi. I partecipanti saranno prima di tutto introdotti alla conoscenza della lingua e della scrittura standard con l’obiettivo di raggiungere un primo livello base. Di pari passo con l’apprendimento della lingua, saranno organizzati momenti di approfondimento sulla cultura cinese.

Il costo sarà di 50 euro più il manuale. Sconto agli studenti del Berchet che pagheranno 30 euro più il manuale. Le iscrizioni sono aperte da oggi fino al 15 dicembre 2011.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: