Naufraga il canale Navigabile Milano-Po

CanaleE' stato bocciato il progetto di un'idrovia che collega Milano, Cremona al Po .

L’Aipo, l’Autorità di bacino per il Po, aveva dichiarato un nuovo interesse nel rimettere mano al progetto di costruzione del mastodontico canale (il primo progetto è del 1911) che, partendo dal porto di Pizzighettone (Cremona), avrebbe raggiungiunto Truccazzano (Milano). Con una spesa faraonica di circa un miliardo di euro.

La risposta negativa del mondo agricolo non si è fatta attendere. "Sarebbe un’altra cattedrale nel deserto, inutile e costosa - ha detto Carlo Franciosi, presidente della Coldiretti di Milano e Lodi - da realizzare con i soldi dei cittadini, quindi di noi tutti. E non mi pare che questo sia un periodo in cui le casse pubbliche possano permettersi di buttare via risorse".

Il disciolto Consorzio del Canale Navigabile ha sempre sostenuto che l’opera sarebbe stata un toccasana per il trasporto merci e per il traffico dei camion in tutta la regione.

A quest'idea non ci crede più nessuno, dai verdi agli imprenditori tutti sono contrari e, dopo un secolo dal suo primo progetto, e il consorzio promotore sciolto, Non ci rimane che ammirare le colonne di tir sulla via Emilia.

[via agendalodi]

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: