Wall of Dolls, il documentario in anteprima all'Oberdan di Milano

Il 25 novembre.

schermata-2016-11-22-alle-09-43-17.png

In occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne del prossimo 25 novembre, il Comune di Milano e l’associazione ‘Fermati Otello Onlus’ saranno insieme per promuovere la cultura del rispetto della donna. Venerdì, infatti, presso lo Spazio Oberdan Cineteca Italiana di Milano verrà proiettato in anteprima a Milano il docu-film “WALL OF DOLLS – Il Muro delle Bambole contro il femminicidio”, realizzato da Jo Squillo.

Il documentario, reduce dal successo alla Festa del Cinema di Roma 2016, ha come protagonista la storia e il mondo di Wall of Dolls di Milano, l’installazione realizzata nel 2013 da 50 stilisti, 20 artisti e 30 associazioni no profit sul muro di via De Amicis, nel centro della città, contro la lotta al femminicidio e alla violenza sulle donne.

“È una bellissima iniziativa, che noi sosteniamo a pieno – afferma Francesca Savoldini, Presidente di ‘Fermati Otello’ –. Il nostro impegno nelle scuole continua anche quest’anno con i corsi alla prevenzione della violenza di genere. Ci piacerebbe portare il docu-film di Jo Squillo tra i più giovani e proprio per questo abbiamo invitato alcune classi delle superiori alla proiezione”.

Il docu-film, della durata di 40 minuti, verrà proiettato venerdì 25 novembre, presso lo Spazio Oberdan Cineteca Italiana di Milano, viale Vittorio Veneto 2, dalle ore 18.45.

Il Muro delle Bambole è divenuto simbolo dell’impegno della città meneghina nella lotta contro il femminicidio e la violenza sulle donne. Nel corso della serata del 25 novembre Wall of Dolls, l’Associazione Fermati Otello Onlus e il Comune di Milano lanceranno l’iniziativa ‘Un muro delle Bambole per ogni Municipio di Milano’, per invitare tutti i cittadini e le associazioni milanesi a costruire il proprio muro delle bambole in ognuno dei nove Municipi, come testimonianza capillare e duratura dell’impegno per il rispetto delle donne.

  • shares
  • Mail