Piazza Castello: ecco il progetto vincitore

I dettagli della proposta selezionata nell’ambito del bando internazionale indetto dal Comune.

schermata-2017-02-06-alle-12-41-54.png

Un grande parterre alberato che si relaziona con il sistema dei viali lungo i lati del Castello e sfocia in un boulevard di impianto ottocentesco, allungandosi idealmente fino a toccare le guglie del Duomo. È questo il futuro dell’area attorno a Piazza Castello, secondo il progetto vincitore del Concorso Internazionale di Progettazione bandito dall'Amministrazione con l'obiettivo di dare nuova vita ad uno dei luoghi più amati e visitati di Milano.

I dettagli del progetto si possono vedere a questo link

Semplificazione degli elementi di arredo, economia dei materiali, valorizzazione del paesaggio e dell’impianto storico del centro città sono i punti identificativi della proposta presentata dall'architetto capogruppo Emanuele Genuizzi, che immagina un nuovo assetto per piazza Castello, via Beltrami e Largo Cairoli. La progettazione paesaggistica, che rappresenta il cuore della proposta, prevede il ridisegno delle aree verdi, la piantumazione di numerosi alberi e la ridefinizione degli spazi, resi più liberi e fruibili per creare armonia e continuità con l’attigua area pedonale di via Dante. Non sarà invece realizzato alcun nuovo volume, così come previsto espressamente nel Bando di Concorso.

Queste le motivazioni espresse dalla Commissione presieduta da Maurizio Carones e formata da rappresentanti degli uffici tecnici del Comune, degli Ordini degli Architetti e Ingegneri e cittadini residenti nella zona, che hanno selezionato i primi 10 dei 61 progetti pervenuti attraverso la piattaforma telematica Concorrimi.it.

La proposta prevede l’ampliamento e l’estensione delle aree verdi ai lati del Castello fino alle intersezioni con le vie Sella e Ricasoli. In particolare, nel progetto il doppio filare di aceri viene completato e integrato con nuovi fusti, trasformando l’area in una sorta di galleria verde che dalla piazza si prolunga fino a dentro il parco. La suggestione paesaggistica viene valorizzata dalla nuova pavimentazione in calcestre della piazza, di tinta chiara e in continuità con la riqualificazione prevista in via Beltrami.

Dal punto di vista viabilistico, si prevede la riduzione delle sedi stradali e il mantenimento della carreggiata tranviaria, la cui disciplina potrà essere congruente con le recenti scelte dell’Amministrazione, quindi destinata alla circolazione dei mezzi di superficie, delle moto e delle auto dei residenti. Importante anche il mantenimento della continuità ciclabile su una nuova sede in adiacenza a quella veicolare.

Per quanto riguarda l’illuminazione, si prevede il mantenimento dei lampioni a due bracci, con lo spostamento di alcuni punti luce attualmente collocati in aree eccessivamente illuminate nelle aree di via Beltrami e largo Cairoli. Si propongono inoltre nuovi elementi di illuminazione lungo la galleria di aceri perimetrale: per garantire la sicurezza dei cittadini e la fruibilità delle piste ciclabili si installeranno delle colonnine luminose a luce diffusa bilaterale e dei fari incassati nel calcestre, in grado di valorizzare al contempo la volta vegetale.

  • shares
  • Mail