Così Milano può sfruttare la Brexit

Sala: "Portiamo a Milano l'agenzia europea del farmaco".

20170228_gentiloni_sala_630-jpg.jpg

La candidatura di Milano a nuova sede dell'Agenzia europea del farmaco (EMA) e la riconferma degli impegni presi con il "Patto per Milano". Sono stati questi i temi al centro dell'incontro tra il presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni e il Sindaco Giuseppe Sala, che si è tenuto questa mattina a Palazzo Marino. Ad accogliere il premier, insieme al Sindaco, c'era il Prefetto di Milano Luciana Lamorgese.

"Milano oggi è molto importante per il nostro Paese: lo è sempre stata e lo è nella sua capacita di essere assieme città molto attraente per gli investimenti, i flussi turistici e gli studenti. È una città accogliente", ha spiegato il premier alla stampa, al termine di una riunione con la Giunta milanese. "Tutti gli assessori - ha dichiarato il Sindaco - hanno spiegato che cosa si sta facendo. Milano si candida a essere città leader da molti punti di vista e chiede l'aiuto Governo".

Il Presidente Gentiloni ha riconfermato quanto previsto dal "Patto per Milano": "Venerdì si riunirà il Consiglio dei Ministri e il CIPE - ha aggiunto -. E tra i progetti varati ci saranno due progetti che fanno parte del patto per Milano: la variante tricolore della linea 4 della metro e il progetto che riguarda il quartiere Adriano".

Riguardo alla candidatura di Milano a ospitare l'EMA, l'Agenzia europea del farmaco, Gentiloni ha poi dichiarato: "Penso che Milano abbia le carte in regole, il sistema Paese farà squadra e il governo lavorerà ventre a terra". Sul tema è intervenuto anche il Sindaco Sala: "Venerdì organizzeremo una visita tecnica a Londra per mettere a punto il dossier".

  • shares
  • Mail