Santi d'Italia, la mostra di Palazzo Reale dedicata alla pittura devota

[img src="http://media.02blog.it/f/f3c/schermata-2017-03-24-alle-09-31-25.png" alt="schermata-2017-03-24-alle-09-31-25.png" align="center" size="large" id="91884"]

In occasione della visita di Papa Francesco a Milano prevista per il prossimo 25 marzo, aprirà dal 24 marzo al 4 giugno 2017 a Palazzo Reale la mostra “I Santi d’Italia. La pittura devota tra Tiziano, Guercino e Carlo Maratta”, a cura di Daniela Porro. Promossa da Comune di Milano – Cultura, Palazzo Reale e Centro Europeo per il Turismo e la Cultura, insieme al Segretariato Regionale per il Lazio, la mostra ha il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo.

L’esposizione “I Santi d’Italia” racconta la parabola della pittura devota, mettendo in connessione le figure cardine della devozione popolare di Roma e Milano, dagli albori del Trecento e sino al sorgere dell’Ottocento, in un percorso di 44 opere provenienti da alcuni importanti musei italiani ed esteri, da collezioni private, dalla Pinacoteca Vaticana e dalla Fabbrica di San Pietro.

Protagonisti della mostra sono Francesco d’Assisi e Caterina da Siena che sono stati proclamati patroni d’Italia da Pio XII il 18 giugno 1939, Pietro e Paolo che sin dal primo secolo furono designati patroni di Roma e Ambrogio e Carlo Borromeo che tutt’oggi sono i protettori di Milano.

La rassegna ha inizio con una sezione dedicata ai due patroni d’Italia, san Francesco d’Assisi e santa Caterina da Siena, accomunati dal fatto di essere stati entrambi segnati dalle stigmate, seppur in modo diverso. Si potrà ammirare, tra gli altri, il capolavoro maturo di Tiziano, proveniente dalla Pinacoteca Civica di Ascoli Piceno, che rappresenta il momento in cui Gesù fa dono delle “sacre piaghe” a San Francesco: un istante che Guercino dipinge con delicata sensibilità nella pala d’altare della Cattedrale di Novara, imprimendo alla scena un’atmosfera di forte coinvolgimento emotivo. In mostra anche un capolavoro su tavola, proveniente dalla Pinacoteca Vaticana, dipinto intorno al 1365 da Matteo di Pacino, in cui Francesco appare, mostrando la ferita sulla mano e sul costato, tra la Vergine, il Cristo in imago pietatis, san Giovanni e gli apostoli.

Costo biglietto

Intero € 8 / Ridotto € 6 studenti, gruppi, over 65, disabili, Card Musei Lombardia Milano e convenzioni / Ridotto speciale € 4

  • shares
  • Mail