Il tranviere e la bambina disabile: come è andata a finire


Qualche tempo fa abbiamo pubblicato su 02blog la testimonianza di Simona Lamonaca, insegnante della scuola media Puecher, che raccontava un triste fatto (a cui lei stessa aveva assistito) accaduto su un tram milanese: un’alunna disabile della sua classe era stata presa a male parole dal tranviere per aver schiacciato il pulsante della fermata qualche volta di troppo irritando il conducente.

L'episodio - che le persone di buon senso hanno immediatamente condannato - aveva surriscaldato anche gli animi dei nostri lettori. Come è andata a finire? Oggi ce lo rivela Repubblica che nelle pagine milanesi pubblica un articolo su questa storia. Apprendiamo così che l’azienda si era subito scusata e che oggi annuncia una lezione “riparatrice” al Puecher, prevista per gennaio.

«Ci hanno assicurato che verranno a chiedere scusa ai ragazzi e magari organizzeranno un giro sul tram per la città — dice nell'articolo Simona Lamonaca, l’insegnante — noi siamo rimasti molto male, l’episodio è stato brutto: ma poi si è rivelata un’occasione per fare una lezione di educazione civica ai ragazzi. E insegnare loro che gli stessi comportamenti per cui li sanzioniamo a scuola non vanno fatti passare anche agli adulti». (Qui sopra l'articolo apparso su Repubblica).

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: