Riciclaggio dei rifiuti a Milano, nel 1939 eravamo all'avanguardia


Quando pensiamo al riciclaggio dei rifiuti ci vengono in mente le immagini virtuose di qualche svizzero, di qualche svedese o, più in generale, di qualche straniero, soprattutto del nord Europa, il cui paese ci precede di trent'anni buoni in questa pratica virtuosa. Almeno questa è la nostra convinzione, tipicamente italiana, non c'è che dire.

E invece forse questo ritardo cronico non è così vero, o meglio, forse non è sempre stato così. Girovagando su internet si può infatti trovare un fantastico filmato dell'Istituto Luce che dimostra come la nostra città, già 70 anni fa - nel 1939 - fosse all'avanguardia nella raccolta e nel riciclaggio dei rifiuti. Certo eravamo in periodo prebellico, sottoposti a un rigido embargo che ci aveva portato sulla strada dell'autarchia, un po' eravamo costretti a lambiccarci il cervello perché nulla andasse perduto.

Tra le altre cose, una delle parti più interessanti del video è la spiegazione dei vari passaggi da fare per ottimizzare la raccolta e, di conseguenza, il riciclo: dalla carta, aspirata con flussi d'aria per dividerla dal resto, passando per dei cesti calamitati per i rifiuti ferrosi, fino al passaggio "a mano", in cui gli operai scandagliavano centimetro per centimetro ciò che restava per assicurare al riciclaggio tutto il materiale possibile. Veramente notevole, da vedere.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: