Foursquare, arriva il badge milanese

Potrà sembrare una notizia da nerd, ma nel mondo dei social network è una specie di evento. Su Foursquare è arrivato il primo badge dedicato a una città italiana, ed è arrivato proprio a Milano. Ma facciamo un passo indietro, in modo che tutti possano capire. Cos'è Foursquare? Nato negli Stati Uniti nel 2009 dalla menti di Dennis Crowley e Naveen Selvadurai, è una vera e propria rete sociale dove gli utenti possono far sapere ai propri amici, in tempo reale, dove si trovano.

Entrando in un bar, in una biblioteca, allo stadio, i possessori di smartphone possono fare - parallelamente - il proprio ingresso virtuale (check-in): basta un click e immediatamente l’informazione “Mario è entrato nel ristorante x” viene pubblicata su Facebook o Twitter in modo che sia visibile a tutti i contatti. Per chi effettua un gran numero di check-in nello stesso posto, c’è in palio la corona di “Mayor” (“Sindaco”) e una lunga serie di medaglie (“badge”) che vengono guadagnate dai giocatori più accaniti. Per capirci: se effettui 5 check-in in cinque teatri diversi, diventi un "esperto" di teatri e sblocchi il badge dedicato.

I badge, appunto. Da pochi giorni la società americana ha rilasciato quello dedicato a Milano, che vedete in foto. Si chiama “Milano da bere” e per sbloccarlo basterà fare check-in in almeno 5 luoghi famosi della città. Tra i più famosi: Duomo e Piazza Duomo, Galleria Vittorio Emanuele II, Brera, Teatro alla Scala, Sant’Ambrogio, Castello Sforzesco, Stazione Centrale, Navigli e altri. Da notare la visione che gli americani hanno della nostra città: il simbolo scelto è il biscione. Criptico. E la domanda sorge spontanea: perché non il Duomo?

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: