San Valentino 2012 a Milano, la guida di 02Blog

san valentino 2012 milano

Ci siamo: è il 7 febbraio e manca una settimana al 14, a San Valentino a Milano 2012. Martedì prossimo infatti tanti di noi festeggeranno la festa degli innamorati, e che cosa si può fare a Milano in coppia quel giorno?

Bé, un sacco di cose, ve le abbiamo raccontate anche gli anni scorsi: ma quest'anno, un po' come con la guida ai regali di Natale mettiamo tutto insieme e cerchiamo di fare una guida al San Valentino a Milano. E che cosa ci mettiamo dentro nella guidina?

Sicuramente i motel sono immancabili, non possono mancare i ristoranti, gli indirizzi utili per tirare fuori una cena a casa coi fiocchi, ma anche le idee per i single rimasti in città, e qualche posto dove farvi coccolare, magari insieme.

Tutto dopo il salto!

Ristoranti

Allora, qui mettiamo insieme un po' di nomi usciti fuori dai nostri sondaggini del passato e dai passati 14 febbraio. Partiamo da posti in cui si mangia milanese e a prezzi accettabili, ci mancherebbe (difficile superare i trenta euro a testa, dieci di meno per le pizzerie). Partiamo con la Trattoria Arlati, collaudata in passato ma senza scriverci nulla qui (questo è il loro sito). Riso saltato, cotolette e ossobuco in via Alberto Nota 47. Tanta milanesità in cucina e un'atmosfera liberty-dannunziana, non saprei come definirla altrimenti. Poi: era uscito bene dal nostro sondaggino sulle risotterie I 23 Risotti, in piazza Carbonari 5, zona Maggiolina. Sempre in zona nord, l'Antica Trattoria Ambrosiana in via Paulucci di Calboli Fulcieri 3 propone cucina classicamente milanese a prezzi ragionevoli: il Corriere della Polpetta ne dice bene, e chi sono io per contraddirlo? Sempre da quelle parti in zona Niguarda c'è un'opzione decisamente più folk, ma la vediamo dopo. Passiamo agli antipodi della milanesità: ovvero ai ristoranti etnici, ai cibi dell'altra parte del mondo. L'avevo collaudato tempo fa, Vietnamonamour, in via Alessandro Pestalozza 7, zona Lambrate: ristorantino vietnamita molto intimo, decisamente da coppia. Buono, conto finale ragionevole, unica pecca: porzioni un po' piccine (ma lì credo sia colpa del mio stomaco) e ci si alza non del tutto sazi. Il che a San Valentino potrebbe essere un bene. Come non citare il classico dei classici dei giapponesi a Milano, ovvero Poporoya in via Eustachi 17, da sempre in cima alla nostra classifica dei migliori giappo milanesi? Immancabile: occhio all'orario in cui vi presentate, che credo sarà un'idea che avranno in tanti quella di passare lì il 14 febbraio. E da Poporoya non si può prenotare. Saltiamo dall'altra parte dell'oceano per andare in Argentina, e quindi ingozzarci di carne da Don Juan, in via Altaguardia 2, oppure da Mangiafuoco in via Pisacane 40 - al primo posto nel nostro vecchio sondaggino. Altre idee per coppie carnivore? Le trovate nel post in cui andavamo a caccia del migliore ristorante di carne alla griglia in città. Siete una coppia che ama la pizza? Noi di 02blog andiamo matti per la pizza, ne siamo voracemente, indegnamente, pantagruelicamente ghiotti: e buttiamo sul tavolo tre nomi, Da Martino in via Farini 8, collaudato personalmente più e più volte e sempre con grande soddisfazione (chiedete di andare in bagno per una sorpresa) poi La Cappelletta di Lambrate in via Bertolazzi 26 - anche lì doppio test, ci siamo passati sia io che Paola, promosso da entrambi a pieni voti - e infine uno dei suggerimenti venuti fuori con Giacomo Robustelli di thebigfood quando ci inventammo un demenziale dialogo platonico sulla pizza a Milano: Ciripizza, in via Paolo Sarpi 63. Passiamo al pesce, l'ideale per una cena romantica il 14 febbraio. E qui dove possiamo andare a parare? Sicuramente dare un'occhiata ai migliori ristoranti di pesce in città secondo i lettori di 02blog: era saltato fuori come vincitore Da Giulia in piazza Gramsci 3, ma sono imprescindibili almeno per me due punti fermi del mangiare (buon) pesce a Milano, ovvero Arrow's in via Mantegna 17/19, e a'Riccione in via Taramelli 70. Attenzione: negli ultimi ristoranti segnalati il conto lievita un po', per uscire sazi si spende almeno sui 40/50 euro a testa. Dopo il pesce, passiamo ai vegetariani: poco tempo fa Luca Albani aveva tracciato una mappa dei migliori vegetariani in città - insieme a voi lettori, mica da solo - e noi segnaliamo volentieri il vincitore, Mens@Sana in via Crema 12, di cui tanti dicono gran bene, poi sicuramente Joia, in via Panfilo Castaldi 18 - per i cinefili: davanti al Bloodbuster - dove ero anche passato (occhio: tutto buono, ma caruccio) e infine la Vecchia Latteria Vegetariana di via Unione 6 (qui la loro pagina Facebook).

Motel

Punto fisso dell'incontro clandestino, il motel è ai primi posti come diversivo alla tediosa routine coniugale. Sia per incontri con il partner ufficiale, sia per incontrarsi con quello/a nuovo/a con cui non è socialmente accettabile farsi vedere in giro. Gli anni scorsi avevamo scritto ben due guide ai motel di Milano e dintorni - qui la versione 2011, qui la versione 2010 - ma facciamo comunque un riepilogo per vedere un po' di motel per San Valentino 2012 a Milano. Vediamo che propongono quest'anno: partiamo dal Motel dei Giovi, classico dei classici, che per San Valentino 2012 offre vari pacchetti. Si parte con il "Bonnie e Clyde", che come tagline propone “Finirei i miei giorni con te in una grandine di pallottole…” a 139 euro, per arrivare al "Giulietta e Romeo" in versione ASSOLUTAMENTE SPECIALE - capslock non mio - a 269 euro. Tante vie di mezzo e tanti motel sparsi per l'hinterland e la provincia - e non - di Milano, li trovate tutti nella mappa qui sotto.

mappahotelmotelmilano

Altre info sul loro sito. Un altro classico? Il Motel Charlie a Settala, 100 euro per una matrimoniale il 14 febbraio, info e prenotazioni sul loro sito. Colonna portante del motelismo sanvalentinico è il Guglielmotel, che quest'anno fa le cose in grande con Le Cinque Giornate di Cupido: e visto che la festa degli innamorati cade in un giorno infrasettimanale sfortunato - di martedì - fa partire le offerte da questo venerdì 10 febbraio. L'immagine qui sotto vi spiega tutto, e naturalmente fatevi un'idea più dettagliata sul loro sito, i prezzi comunque vanno da 99.50 a 149.50 euro a notte.

gugliemotel san valentino 2012

Altro punto fermo è il Motel Visconteo che precisa nelle faq:

D. E' un albergo ad ore?
R. Non è un albergo ad ore, cioè non si paga una tariffa ad ore, bensì il cliente ha facoltà di fermarsi il tempo che desidera godendo di tariffe agevolate che per comodità di interpretazione sono differenziate in fasce orarie. Nel menù camere trovate la soluzione che più vi aggrada.

lì ho trovato i prezzi più interessanti, per il day use senza pernottamento si parte da 58 euro, interessante: il Visconteo è a Binasco. Segnalati da voi l'anno scorso anche il Motel K a Casei Gerola: normalmente propongono offerte a prezzi convenienti:

Junior Suite passaggio dalle 19.00 alle 00.30 € 60,00
Senior Suite passaggio dalle 19.00 alle 00.30 € 99,00

e volendo anche un servizio di noleggio limousine, ma non ho trovato pacchetti speciali per San Valentino 2012. Qui spiegano tutto sul loro sito. Menzione finale per il Motel Peralba a Saronno, sempre segnalato da voi l'anno scorso: qui la loro pagina Facebook. Che propongono per San Valentino 2012? Sul loro sito ho trovato solo il menu della serata, ma niente pacchetti speciali.

Single

Per i single c'è meno carne al fuoco, chiaro: è la festa degli innamorati. Mica la loro, che per quanto innamorati, se soli, festeggeranno in altro modo. Ma ci sono comunque i soliti speed date e lock date: spacciati come pazzesca novità ogni anno, sono una tradizione consolidata bene o male quanto il carnevale ambrosiano. Lo fanno tutti gli anni e anche questo, al Gioia 69 - in Melchiorre Gioia uh! al 69 - martedì 14 per due fasce di età, 23-38 e 35-50. Prezzo? 25 euro gli uomini, 20 le donne. Per chi perde il 14, si replica il 15 febbraio al Manhattan di piazza Erculea 9, 50 euro per tutti, cena inclusa, fascia di età 35-50. Per i single che vogliono festeggiare in anticipo c'è una iniziativa carina abbinata alla commedia Singles, da sabato al Teatro Martinitt. Sabato 11 è previsto infatti uno speed date bus per fare nuove conoscenze. Età 23-38 anni, parte sabato 11 alle 17 in piazza Castello, costa 20 euro per le donne e 25 per gli uomini. Informazioni? Chiamate lo 06-62205522.

Relax

Non avete minimamente voglia di uscire di casa per andare a cena? Fate una vita stressante e volete solo rilassarvi? Siete in buona compagnia. Noi avevamo affrontato lo spinoso tema del benessere a Milano tempo fa, vi butto fuori qualche nome che magari vi ispira. Partiamo dalle Terme di Milano, Barbara invece aveva fatto un salto alla Spa Suisse dell'Hotel Boscolo Exedra, poi se lavorate in centro e avete poco tempo per spostarvi, potreste ritagliarvi qualche ora alla Healthy Center Day Spa - a due passi da Duomo - oppure al classico Hammam della Rosa in viale Abruzzi.

Cena a casa

Per i più pigri la scelta perfetta a San Valentino è la cena in casa. Già, ma come fare un figurone se si è poco abituati a muoversi tra fornelli, tovaglie, bicchieri e pesce da spinare? È presto detto: prima cosa, date un'occhiata alla guida per la cena in casa che avevamo pubblicato l'anno scorso, è ancora valida: ci sono indirizzi utili sia per tutto quel che vi può servire in cucina, sia per negozi di casalinghi ben forniti. Per seconda, pulite la casa. Per i più incalliti single dal punto di vista abitativo, ma accoppiati, ricordo che per pulire si intende anche spolverare, pulire il divano dietro, rifare il letto, spazzare: e buttare quel sacchetto dell'umido cui ormai sono spuntate le zampe. Ci siete affezionati - e anche lui lo sarà a voi - ma per quanto ormai scodinzoli quando vi vede, sarà più felice giù nel cassonetto. A quel punto è fatta: volete fare atmosfera? Soluzione low cost: i classici lumini Ikea modello Glimma, un sacchetto costa 4 euro e ne contiene 100, ma se volete fare i signori - o le signore, ci mancherebbe - c'è un negozio a Milano specializzato in candele: Ceratina 1919, in via Meravigli 12.

San Valentino detournante

Wikiartpedia definisce il detournement come

"metodo di straniamento che modifica il modo di vedere oggetti comunemente conosciuti, strappandoli dal loro contesto abituale e inserendoli in una nuova, inconsueta relazione per avviare un processo di riflessione critica"

Porremo come "oggetto comunemente conosciuto" una ragazza X con cui volete uscire, la strapperemo dal suo "contesto abituale" Y, e come "nuova, inconsueta relazione" la inseriremo nel punto Z: punto Z che chiameremo Trattoria California. Se a quel punto la di lei "riflessione critica" non è chiamare un taxi e mollarvi a Niguarda, può essere che abbiate trovato la donna perfetta (o l'uomo eh, vale anche al contrario).

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: