Abitare da soli a Milano è davvero una tristezza?

Ieri sul Giornale è uscito un articolo che dipinge Milano come la "capitale italiana dei single tristi e impoveriti dalla crisi". Dati alla mano, è vero che la nostra città ha un altissimo numero di persone che, per un motivo o per l'altro, vivono sole, ed è anche vero che la crisi ha colpito duramente, ma quello che ci preme capire è se davvero i single milanesi sono per lo più "tristi".

Naturalmente non vogliamo fare un'indagine in stile doxa tra i lettori di 02blog, non sarebbe statisticamente rilevante, ma qualche opinione su un tema come questo non guasta. Non siete un po' stufi di sentire accostati, al nome di Milano, aggettivi depressivi come appunto "triste" o "spersonalizzato" o "freddo"?

Davvero la nostra città è un posto in cui una persona che abita da sola ha poche speranze di vivere un'esistenza felice? In seconda battuta, sarebbe bello capire quanto il fenomeno, definito da qualche politico un po' spocchioso, dei "bamboccioni" è influenzato dalla paura di diventare effettivamente single.

Insomma, voi abitate da soli? Per scelta o per necessità? Come va la passate?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
30 commenti Aggiorna
Ordina: