Massaggi cinesi a milano: dal 2011 sono stati 488 i controlli della Polizia

Leggendari i centri massaggi cinesi a Milano. I loro servigi sono oggetto di affascinanti discussioni dove un massaggio può trasformarsi in un viaggio extrasensoriale, a 2, 4 mani, con olio, in vasca, anche plantare. In molti si sono chiesti dove andare. Se la sono posta in questo thread interminabile di un nuovo post, dove domina lo stereotipo dei cinesi poco puliti, che ospitano attività paravento a ben altro, ovvero prostituzione.

Ogni tanto capita di notarne qualcuno con i sigilli. L'attività delle forze dell'ordine in questo senso vanno dallo stanare lo sfruttamento della prostituzione, all'individuare situazioni igieniche poco ortodosse. Di recente "un’intensa attività di monitoraggio e di controllo" ha portato alla chiusura di un centro massaggi in via Gasparotto. Qui la Cina non c'entrava; il “Centro di Estetica Moderna Vip Harmony” era gestito illecitamente da un cittadino italiano di 56 anni, arrestato per sfruttamento di prostituzione.

I numeri divulgati dalla forze dell'Ordine sono consistenti. Dal 2011 sono stati 488 i controlli amministrativi della Polizia sui centri massaggi a luci rosse, 313 le sanzioni erogate per inosservanza delle disposizioni di legge e regolamenti, 15 le attività chiuse per esercizio della prostituzione, 9 le persone denunciate e 7 arrestate. La saga continua e i massaggi, cinesi o no, rimarranno sulla bocca di tutti. Una discussione da bar che si alimenterà con leggende degne del miglior Bukowski.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: