Botta e risposta tra Celentano e Pisapia sui platani di via Sammartini


Là, dove c'era l'erba ora c'è una città, dove poi sono stati piantati degli alberi, che ora sono stati abbattuti. Adriano Celentano avrebbe potuto scrivere il sequel del "Ragazzo della via Gluck", ma ha preferito una lettera-fiume al Corriere della Sera per esprimere il suo disagio sull'abbattimento dei platani di via Sammartini, a lato della Stazione Centrale.

Il Moleggiato, evidentemente sensibile alla zona che ha cantato in gioventù (via Sammartini e via Gluck sono parallele), è rimasto impressionato dalla denuncia di un lettore del Corriere che ha mandato una serie di foto dei platani di via Sammartini che sono stati segati effettivamente senza nessuna pietà. Il succo dell'appello di Celentano era "Pisapia, Sindaco buono in cui anch'io ho riposto la mia totale fiducia, non puoi essere stato tu a ordinare il taglio di quell'unico brandello di verde in una zona dominata dal cemento!"

La risposta del Sindaco è arrivata il giorno dopo, cioè ieri, sempre a mezzo Corsera. Pisapia, tra una pacca virtuale sulle spalle di Adriano e l'altra, ha precisato che la colpa non è del Comune, bensì della società (GrandiStazioni) incaricata della riqualificazione delle zona adiacente alla Stazione Centrale. Un errore nei lavori per il rifacimento della pavimentazione ha danneggiato le radici dei platani che a quel punto sono diventati pericolanti. Perciò meglio tirarli giù del tutto, prima che finiscano sull'automobile, o peggio, sulla testa di qualcuno. Ora però i platani saranno sostituiti a spese GrandiStazioni che si occuperà anche di curarli per i prossimi tre anni. Il Comune ha ottenuto quindi un asilo per platani gratuito, con soddisfazione del Sindaco, del Mollegiato e della cittadinanza. Anche della cittadinanza?

Voi, cittadini, siete soddisfatti della soluzione trovata? O forse anche voi pensate che questa città e questo Paese saranno cambiati davvero quando si smetterà di chiudere la stalla dopo che sono scappati i buoi?

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: