Via Padova demoralizzata: il Comune ci snobba

via padova

Le promesse furono tante in campagna elettorale. "Via Padova incubatore sociale", "esperimento da ripetere". Elogiata dal neo sindaco come esempio da seguire. Poi nulla. Anzi, l'interesse per la via è scemato del tutto. Almeno secondo gli organizzatori della Festa di Via Padova, "Via Padova è meglio di Milano", la terza edizione, che si svolgerà il 19 e 20 maggio, da mattina a sera.

Alcuni di noi si aspettavano un interesse diverso da parte della giunta Pisapia, che ci osannava a pagina 26 del suo programma elettorale e che oggi un po' ci trascura. Vorremmo un vero investimento su via Padova come incubatore sociale di nuove esperienze, con grandi risorse da valorizzare. Abbiamo progetti con potenzialità di sviluppo che meritano più attenzione da parte del Comune.

Queste le parole di Carlo Bonacossa, attivista di via Padova, alla presentazione della Festa. Uno sfogo, una richiesta di maggior attenzione per il quartiere che sembrava il simbolo dell'emergenza sicurezza e che invece è "un modello di progettazione dal basso di un nuovo modo di intendere lo spazio urbano e l’identità del quartiere". Dal Comune per la festa non è stato predisposto alcun finanziamento, solo patrocinio.

La festa sarà lunga tutta la via e coinvolgerà tutte le associazioni di via Padova e dintorni. Saranno 110 eventi lungo i 4,5 chilometri di strada, dalle estreme propaggini di via Idro fino all'ingresso da piazzale Loreto. A questo indirizzo si possono consultare tutte le iniziative.

  • shares
  • Mail