Sgomberato Macao, addio al Galfa occupato

Sgomberato Macao, addio al Galfa occupato

È durata solo 10 giorni Macao l'occupazione artistica della torre Galfa in via Galvani. Questa mattina alle 6,40 Polizia e Carabinieri sono entrati nel grattacielo occupato di via Galvani e hanno intimato a tutti di sloggiare. La proprietà dell'edificio, il gruppo Ligresti, ha offerto un container per trasportare via il materiale che in questi dieci giorni di occupazione era stato portato nella sede del nuovo spazio autogestito, ma gli occupanti hanno declinato la proposta.

Ora si prospetta una giornata di presidio permanente di protesta per cercare di tornare all'interno di Macao, dove in questi pochi giorni di attività si erano già organizzati concerti e incontri davvero interessanti.

Per chi vuole partecipare alla protesta al fianco dei ragazzi di Macao l'indirizzo è via Galvani, angolo via Fara.

Ore 23.40

Macao: la sera d\'addio al Galfa occupato

Di ritorno da via Galvani: grande festa, moltissima gente - non saprei dire una cifra, ma le foto direi che parlano da sole - Macao su Twitter dice:

stanotte si dorme tutti in tenda in Piazza MACAO! domani alle 10.30 nuova assemblea pubblica, partecipiamo numerose/i e puntuali. #macao

Come annunciato nel pomeriggio dal sindaco Giuliano Pisapia ora per tutti quelli che avevamo aperto le porte di Macao appena dieci giorni fa potrebbe esserci una destinazione diversa: gli spazi della ex Ansaldo in via Tortona.

Uno spazio enorme. Turismo Milano lo racconta così:

Un luogo storico della Milano moderna e industrializzata. L’impianto originario del complesso industriale Ansaldo si estendeva per 70.000 mq ed era compreso tra le vie Bergognone, Tortona e Stendhal. Il complesso risale al 1904 quando vollero installare i propri insediamenti qui, l’impresa Zust, AEG e successivamente la Galileo Ferraris. Negli anni Sessanta i locali cambiarono decisamente destinazione: furono utilizzati per la produzione di locomotive, carrozze ferroviarie e tramviarie. Negli anni Novanta l’ex Ansaldo venne acquistato dal Comune di Milano con lo scopo di promuovere e diffondere iniziative culturali.

Un decentramento relativo: se il Galfa era centrale bene o male per tutti, con l'ex Ansaldo ci si sposta in un'altra zona comunque non isolata. Vedremo quali saranno gli sviluppi nelle prossime settimane, se il flusso creativo e le energie si disperderanno oppure riusciranno a concentrarsi di nuovo allo stesso modo in un altro punto della città.

Ore 19,30

Il Sindaco ha parlato davanti all'assemblea di via Galvani. Pisapia è stato accolto con calore dalla folla ed è stato applaudito. Ha promesso in tempi brevi un nuovo spazio per le attività di Macao "e non solo di Macao", nell'area ex-Ansaldo. Qui di seguito l'audio del suo discorso.


Ore 18

Giuliano Pisapia dovrebbe essere a Macao in questi minuti. A dopo: intanto tenetevi informati su MacaoTwit.

Ore 17.43

Sulla pagina Macao Mi su Facebook si legge:

chi viene stasera alla cena sociale è invitato a portare il maggior numero possibile di luci e luminarie natalizie!

Stasera ci sarà un concerto con ospiti ancora da definire. Vi terremo aggiornati.

Update ore 15.46

Elena Iannone è stata sul posto fino a poco e riassume così per 02blog la giornata:

«Questa non è un’occupazione, questa è una disoccupazione. Questo spazio era vuoto e voi lo avete riempito di contenuti e di vita». Queste le parole che Massimo De Vita del teatro officina rivolge all’assemblea gremita. Lo incalza Jerry, un altro partecipante che interviene per spiegare che «Macao non è solo un luogo fisico, ma un’idea di vita, il principio di un futuro culturale che Milano ha conosciuto e che deve tornare a perseguire per lo sviluppo della città». Si susseguono gli interventi, fra le lacrime di Irene e il monito di altri presenti per chiedere alle istituzioni che quanto prima avvenga la cessione di uno spazio idoneo nel quale convogliare tutte le energie e i progetti che stavano fiorendo all’interno della torre. E mentre l’assemblea prosegue in maniera organizzata e ordinata, ecco spuntare qua e là piatti di pastasciutta che sono stati preparati per tutti da parte di alcuni aderenti, d'altronde l’ora è quella e la fame comincia a farsi strada. Così, fra un maccherone e l’altro, l’evento spopola sul web, se ne parla insistentemente su Facebook, dove rimbalzano aggiornamenti continui sotto forma di commenti, video e immagini. Presente anche Radio Popolare che con il suo banchetto accanto alla pompa del benzinaio di via Galvani segue la vicenda da vicino, scelta operata per altro anche dal Corriere che dedica addirittura una diretta in streaming sul proprio sito per documentare quanto sta accadendo. Al termine dell’assemblea le lezioni che erano in programma per oggi si svolgeranno regolarmente, e già son stati allestiti dei tavoli che vorrebbero ricordare la disposizione originaria all’interno dell’edificio. Dal “tavolo” di architettura a quello di giardinaggio, passando per quello di formazione a quello di comunicazione, le attività che erano previste per oggi si dovrebbero svolgere in strada com’erano state programmate. Un intervento fra i molti può allora riassumere l’enorme volontà di non lasciar scivolare via questa straordinaria esperienza. Un ragazzo si avvicina al microfono e titubante attacca «Volevo solo dire che ci hanno spostato di 30 metri, è inutile parlare di Macao al passato: Macao è qui, Macao siamo noi, e continuerà a vivere».

Update ore 15.30

Su Youreporter diretta streaming da via Galvani, che si è trasformata in piazza Macao e altri aggiornamenti su Milano in Movimento.

Update ore 13.10

Arriva un comunicato dal Teatro Valle...

Quello che sta accadendo in queste ore a Milano è la testimonianza che un'altra idea di democrazia, un'idea costruita sulla partecipazione attiva dei cittadini e sulla volontà di autodeterminarsi è possibile. Un migliaio di persone sono riunite in assemblea permanente in via Galvani per difendere Macao, un progetto iniziato il 5 maggio con l'occupazione della Torre Galfa attraverso la costruzione di uno spazio culturale, artistico e sociale restituito alla città. L'occupazione della Torre Galfa è inoltre la denuncia contro le speculazioni edilizie che governano Milano. La proprietà dell'edificio di Salvatore Ligresti, un costruttore edile pluri-indagato e pluri-condannato, è di fatto illegittima mentre è lecita l'occupazione e la restituzione alla cittadinanza di un palazzo senza proprietà (...) La questione adesso è: chi governa Milano? il sindaco e i suoi consiglieri, oppure la finanza delle banche? Il Taetro Valle Occupato appoggia e sostiene l'indignazione, la resistenza, e la caparbietà dei cittadini milanesi ad affermare i propri diritti.

Update ore 11.06

Ovviamente Twitter è il social media perfetto per raccontare questa giornata. C'è chi chiede a Pisapia di "fare qualcosa di sinistra", un po' come ai tempi di Caro Diario Nanni Moretti implorava d'Alema. Tra le migliaia di tweet, ne segnalo uno di una vecchia conoscenza di 02blog: Giuseppe Catozzella. Giornalista, scrittore, autore di Alveare, un documentatissimo volume sulla 'ndrangheta a Milano (qui lo stralcio di Milano Brucia su Booksblog, qui chiacchierata su 02blog).

Scrive Giuseppe:

Cara amministrazione milanese: sgombera gli immobili in mano alla 'ndrangheta così come sgomberi Macao

Update ore 10.52

Scrive Giuliano Pisapia su Facebook

Ho sempre pensato che alla domanda di innovazione, cultura e partecipazione si risponde con il dialogo e il confronto. Gli sgomberi non danno una soluzione ma pongono ulteriori problemi. Oggi ancora di più sento il dovere di dare una risposta positiva, nel rispetto delle regole, alla domanda che nasce dalla città di spazi per la cultura, la creatività e l'aggregazione giovanile. Alle ore 12:30 ho convocato per questo motivo una riunione con gli assessori che possono contribuire ad affrontare positivamente questo tema.

Update ore 9.33

Sono tornato ora da Macao: ho parlato con Maddalena che mi ha raccontato questo

Sono arrivati alle 6.40 più o meno, con varie camionette e gli uomini della questura, sono entrati di corsa, hanno immobilizzato i ragazzi dentro che sono più o meno una venticinquina al piano terra, li hanno schedati, credo che siano partite dieci denunce, in questo momento loro sono dentro e stanno raccogliendo le loro cose. Ligresti ha mandato gentilmente un container per mettere dentro tutto quello che è stato Macao in questi giorni, ovviamente questo regalo glielo rispediamo a casa.

Stiamo cercando di convogliare più gente possibile qui. Speriamo di avere tutte le persone che in questi dieci giorni hanno fatto vivere questa esperienza incredibile, un'occupazione visionario come non si era vista da vent'anni.

Per le prossime ore concentramento qui, e assemblea qui.

Insomma, come scrive Ale, per chi in queste settimane un po' ci ha creduto in questo assalto al cielo - e io mi ci metto per primo - l'appuntamento è lì in via Galfani ora.

Per sapere tutto sugli sviluppi di queste ore di Macao: su Twitter, sulla pagina Facebook, e sul Tumblr.


(G.F.)

Sgomberato Macao, addio al Galfa occupato
Sgomberato Macao, addio al Galfa occupato
Sgomberato Macao, addio al Galfa occupato
Sgomberato Macao, addio al Galfa occupato
Sgomberato Macao, addio al Galfa occupato
Sgomberato Macao, addio al Galfa occupato
Sgomberato Macao, addio al Galfa occupato
Sgomberato Macao, addio al Galfa occupato
Sgomberato Macao, addio al Galfa occupato
Sgomberato Macao, addio al Galfa occupato
Sgomberato Macao, addio al Galfa occupato

Macao: la sera d\'addio al Galfa occupato
Macao: la sera d\'addio al Galfa occupato
Macao: la sera d\'addio al Galfa occupato
Macao: la sera d\'addio al Galfa occupato
Macao: la sera d\'addio al Galfa occupato
Macao: la sera d\'addio al Galfa occupato
Macao: la sera d\'addio al Galfa occupato
Macao: la sera d\'addio al Galfa occupato
Macao: la sera d\'addio al Galfa occupato
Macao: la sera d\'addio al Galfa occupato
Macao: la sera d\'addio al Galfa occupato
Macao: la sera d\'addio al Galfa occupato
Macao: la sera d\'addio al Galfa occupato
Macao: la sera d\'addio al Galfa occupato
Macao: la sera d\'addio al Galfa occupato
Macao: la sera d\'addio al Galfa occupato

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: